I Campi rom sempre terre di anarchia: procedere a chiusura

16 maggio 2018, ore 14:05


Un altro episodio preoccupante è avvenuto quest’oggi all’interno del campo rom di via Candoni, a Roma. Nel corso di alcune verifiche, sono state ritrovate armi bianche, coltelli e mazze da baseball. Questa vicenda dimostra come gli insediamenti nomadi della Capitale - abusivi, tollerati o autorizzati che siano - siano vere e proprie terre di anarchia, dove a regnare sono microcriminalità e illegalità diffusa. Dunque, non possiamo che ringraziare le forze dell’ordine per il grande lavoro svolto ma, al contempo, chiediamo alla giunta Raggi di giungere in maniera rapida e concreta alla chiusura definitiva dei campi rom della Capitale