“Quando è troppo, è troppo. Pensavamo che la Montanari soffrisse “semplicemente” di allucinazioni, quando dichiarava di non aver mai visto topi a Roma o che a Natale la città avesse tenuto bene sul fronte rifiuti. Ma dopo la perla mediatica di oggi abbiamo avuto la conferma, ahinoi, che l’assessore comunale alla Sostenibilità ambientale ha la vista completamente oscurata. La Montanari, infatti, spalleggiata dalla Raggi, ha avuto il coraggio di incensare Spelacchio, innalzandolo a simbolo di un'economia circolare sempre più necessaria per il futuro di Roma: una impietosa presa per i fondelli, alla quale però i romani non cascheranno più, dopo aver visto la Capitale d’Italia derisa su scala mondiale a causa dello scarno albero di Piazza Venezia”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Ambiente, Adriano Palozzi.

Pubblicato in Home Page

“Spelacchio, riposa in pace. Con lui muore l’immagine della nostra amata Roma che, grazie alla cialtroneria e alla inettitudine della giunta Raggi, fa fare una figuraccia mondiale alla Capitale d’Italia. E, al contempo, manda a farsi “benedire” i famigerati 50mila euro, spesi dal Comune per mettere l’albero di Natale a piazza Venezia. Uno spreco inammissibile di soldi. Chiediamo le dimissioni della sindaca per manifesta incapacità”. 

Pubblicato in Home Page