Domenica, 27 Dicembre 2009 01:00

Marino: Palozzi, «gli investimenti sulle infrastrutture saranno dedicati tutti alle frazioni»

foto_adriano_0701.jpgCastellinews, 27 Dicembre 2009
 
In arrivo un programma mirato che punti sull'arredo urbano e sul rifacimento del manto stradale

A Castellinews.it il Sindaco ha sottolineato la massima attenzione per la seconda e la terza circoscrizione «Per il settore infrastrutturale abbiamo dedicato i primi due anni e mezzo di Amministrazione alla risistemazione del centro storico. Da quest'anno, invece, ci indirizzeremo con impegno alle opere viarie di Castelluccia, Fontana Sala, Frattocchie, Cava dei Selci e Santa Maria delle Mole» Marino: Palozzi, «gli investimenti sulle infrastrutture saranno dedicati tutti alle frazioni» 

Ormai ci siamo, anche il 2009 ci sta salutando e con lui un anno di politica marinese, ricco di sorprese e colpi di scena. Un anno denso di polemiche o pacche sulle spalle, durante il quale l'Amministrazione comunale di centrodestra ha lavorato costantemente nel settore pubblico, nell'erogazione concreta di servizi al cittadino. A volte con parsimonia, a volte con superficialità, questo non sta a noi giudicarlo. Fatto sta che questo dicembre ha spinto il Sindaco di Marino, Adriano Palozzi, a snocciolare nuove promesse a favore di una zona della "Città del Vino" da sempre più trascurata: le frazioni. E già le frazioni, delizia e croce di Palazzo Colonna: delizia, perché territori in continua crescita demografica e, dunque, appetibile terreno di consenso elettorale. Croce perché ultima ruota del carro rispetto all'importanza data al centro storico e, più in generale, a "Marino paese". Palozzi, tuttavia, non crede a questa teoria e ce lo ha dimostrato sottolineando che «rispetto a tanti altri Comuni limitrofi, le nostre frazioni sono tranquillamente vivibili e lo saranno ancora di più a breve, con il rifacimento di scuole e sistemi viari e compatibilmente allo sviluppo urbano».

Queste le prime parole del primo cittadino marinese, che, poi, ha delineato la strategia da intraprendere. «Da gennaio 2010 gli investimenti infrastrutturali saranno dedicati alle frazioni. È in atto un programma mirato che punti sull'arredo urbano e sulla risistemazione delle arterie viarie della seconda e terza circoscrizione». Programma, che ha visto finanziamenti iniziali per la ristrutturazione del centro storico di Marino, come piazzale degli Eroi e l'area perimetrale di Palazzo Colonna, mentre per la "periferia" si è indirizzato alla costituzione di grandi opere, tra le quali il campo sportivo di Santa Maria delle Mole, il "Pallone" di Cava dei Selci e la strada di via Capanne di Marino. Un progetto studiato, dunque, «creato scientemente con il proposito di dedicare i primi due anni e mezzo di Amministrazione alla risoluzione delle problematiche del centro cittadino, e i restanti due anni e mezzo alla massima attenzione per le frazioni». Peccato, però, che i conti temporali non tornino, giacché la scadenza naturale del mandato comunale cadrà nel marzo 2011, quindi, considerando che la "missione-frazioni" partirà dal gennaio 2010, il totale è poco più di un anno, un anno e tre mesi per la precisione. La metà perfetta rispetto a quelli previsti dalle dichiarazioni di Palozzi. Senza dimenticare, inoltre, che lo stesso Sindaco ha l'attenzione rivolta ad altri lidi, le prossime elezioni primaverili di marzo 2010, dove, se sarà eletto, dovrà lasciare la poltrona di Palazzo Colonna. Se al suo vice o ad un commissario, ancora non si è ben compreso. La seconda ipotesi smorzerebbe le ultime speranze di una concreta concentrazione di forze e servizi a favore delle frazioni. Marino, infatti, quanto a commissariamenti e alla relativa inerzia a governare, ha esperienza da vendere.

Marco Montini
Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30