Lunedì, 07 Dicembre 2009 01:00

Pdl, nasce il Comitato Litorale Romano

Il Faro on line, 7 dicembre 2009 
litorale_romano.jpgSi tratta di un organismo intercomunale del Pdl per affrontare insieme i “nodi” di sviluppo di territori omogenei 

La politica del fare come priorità per un reale sviluppo di un’area, come quella del litorale romano, geopoliticamente fondamentale per l’intera regione. E’ l’idea alla base del neonato Comitato intercomunale del Pdl, che vede esponenti politici di Ostia e di Fiumicino uniti per cercare di stabilire insieme strategie e possibilità d’intervento concreto rispetto ai problemi che complicano la vita alle persone, alle famiglie e troppo spesso frenano le capacità imprenditoriali locali. Da una riunione effettuata oggi allo stabilimento Venezia di Ostia per affrontare i principali problemi del litorale romano, è nato invece un progetto più impegnativo, importante e qualificato: la costituzione, appunto, del Comitato Litorale Romano. Obiettivi sensibili sono quelli riferiti alla sanità, alla mobilità, allo sviluppo economico, al settore portuale e aeroportuale, e alla capacità che i territori hanno di proporre soluzioni rispetto alla deriva occupazionale. Obiettivi che interessano entrambi le località e che necessariamente devono trovare soluzioni condivise attraverso il confronto di idee. Argomenti dunque sui quali solo con una forte azione sinergica tra i rappresentanti istituzionali delle due località, è possibile intervenire proponendo soluzioni compatibili con i territori e con tempistiche effettivamente realizzabili. Nessun libro dei sogni, dunque, ma una rinnovata capacità di confronto su tematiche d’interesse collettivo e la consapevolezza di quanto un’azione studiata insieme possa portare agli obiettivi sperati. In un momento in cui i debiti regionali bloccano sostanzialmente tutti gli snodi più importanti per la vita dei cittadini, il Comitato vuole riuscire a riorganizzare i settori critici con idee sostenibili e soprattutto condivise, in modo da superare di slancio i problemi che si riscontra atavicamente nella vita amministrativa sul litorale. Il “Comitato litorale” del Pdl, è attualmente composto da Giacomo Vizzani, Mauro Gonnelli, Fabrizio Bonvicini, Massimiliano Graux, William De Vecchis, Vincenzo D’Intino, Cristiano Rasi, Sergio Pannacci, Salvatore Colloca, Amerigo Olive, Peppino Bellavista, Monica Picca, Riccardo Colagreco, Stefano Salvemme. Il coordinamento del Comitato è affidato a FabrizioTesta, Non sarà però un organismo “chiuso”, ma anzi lo spirito è esattamente l’opposto, e cioè quello di aumentare la forza propositiva e la capacità d’incidere sui territorio avvalendosi di tutte le professionalità politiche che avranno voglia di aderire ed impegnarsi per l’unico obiettivo che una politica “sana” dovrebbe avere: migliorare la qualità della vita dei cittadini. Gli esponenti politici che hanno ‘creato’ il Comitato hanno considerato fondamentale concentrarsi sulla possibilità di nominare un coordinatore intercomunale del Pdl, considerata quest’area del litorale romane come strategica rispetto alla nuova concezione di area metropolitana . Coordinatore che attualmente è stato individuato nella figura di Fabrizio Testa ma che, visto il carattere aperto dell’iniziativa, sarà eventualmente ridiscusso augurandosi comunque che sia espressione del territorio, e che sarà eventualmente individuato attraverso un sano confronto interno al di là di qualsiasi influenza di parte. Il Litorale romano deve riuscire ad avere la capacità di mettere a sistema le forze politiche sociali e imprenditoriali. Dunque apertura totale a tutti coloro che vorranno inserirsi in questo progetto che, seppur allo stadio iniziale, già esprime tutte le potenzialità che solo un’idea politica di ampio respiro riesce a trasmettere.

Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30