Mercoledì, 28 Ottobre 2009 01:00

Regionali, Polverini: "Nessuno mi ha chiesto di candidarmi"

Roma Today, 28 Ottobre 2009
polverini.jpgIl segretario Ugl, ospite a Ballarò, smentisce ma non esclude l'ipotesi candidatura, ma afferma: “Candidare me non significa candidare una persona ma un profilo ben preciso”.Per la sua ufficializzazione bisogna risolvere il nodo Cosentino in Campania 

Mentre le dimissioni di Marrazzo diventano ufficiali e nel centrosinistra si brancola nel buio, o quasi, per la scelta del candidato, nel centrodestra non è ancora ufficiale la candidatura di Renata Polverini. L'attuale segretario dell'Ugl ieri ospite a Ballarò ha precisato di non aver ricevuto alcuna richiesta dal Pdl per candidarsi: “Nessuno mi ha chiesto di candidarmi essere nella rosa dei possibili candidati è comunque una cosa molto importante". Presente in studio anche uno dei coordinatori del Pdl nazionale, Ignazio La Russa che, riferendosi alla candidatura, ha detto: "Ne stiamo parlando". La Polverini contemporaneamente si è smarcata da logiche di partito: “Candidare me non significa candidare una persona ma un profilo ben preciso. Nella mia vita mi sono occupata di lavoro e di persone in difficoltà. Chi ha fatto il mio conosceva prima quello che facevo e poi me”. Tra la candidatura della Polverini e l'ufficialità della candidatura c'è il puzzle per le Regionali 2010 che collega in particolare la Campania e il Lazio. Infatti in Campania sembrava certa la candidatura di Cosentino (Pdl, quota Forza Italia), ma le risse degli ultimi giorni hanno rimesso in discussione la candidatura. Gli ex An alzano le barricate e questo riapre i giochi anche nel Lazio. In pratica candidare due personaggi in quota An (e la Polverini, vicina a Fini, lo sarebbe) è cosa difficile. Candidato alternativo alla Polverini in quota Forza Italia sarebbe Luisa Todini.

Matteo Scarlino
Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30