Lunedì, 23 Novembre 2009 01:00

Annunciate le dimissioni di Palozzi dal Consiglio Provinciale

Castellinews, 23 Novembre 2009
fotoadriano_30_11_b.jpgLa nota del Capogruppo del Pdl di Marino 
La decisione prende forma in seguito ai numerosi impegni, un calendario infoltitosi dopo la candidatura alle regionali
Fabio Silvagni: «Adriano si sta distinguendo sempre di più, a Marino e nell'intera regione, come volto simbolo del rinnovamento politico-amministrativo»

(Provincia di Roma - Politica) - Il Sindaco di Marino, Adriano Palozzi si accinge a dare nella giornata di oggi, lunedì 23 novembre, le proprie dimissioni dal Consiglio provinciale di Roma, assemblea nella quale era stato eletto nel 2008 con oltre 12mila preferenze, risultando tra i più votati del Popolo della Libertà, principale forza di opposizione alla Giunta di centrosinistra guidata da Nicola Zingaretti. La decisione di Palozzi prende forma in seguito ai numerosi e sempre crescenti impegni che lo vedono portare a compimento, alla guida della coalizione di centrodestra, il programma amministrativo nella città di Marino. Un calendario di appuntamenti istituzionali infoltitosi dopo la candidatura di Palozzi alle elezioni regionali in programma alla fine del prossimo mese di marzo.
«Adriano Palozzi – dichiara il capogruppo locale del Popolo della Libertà di Fabio Silvagni – si sta distinguendo sempre di più a Marino e nel territorio dell'intera regione Lazio come volto simbolo del rinnovamento politico-amministrativo che ha visto un'impennata decisa dopo la nascita del Popolo della Libertà. Per questa ragione in questi mesi focali di impegno politico amministrativo a Marino così come su tutto il Lazio che vedrà Palozzi candidato alle prossime elezioni regionali, Adriano dovrà garantire una presenza e una partecipazione tali da non poter ottemperare agli ugualmente importanti impegni che lo vorrebbero a Palazzo Valentini, dove però gli subentrerà il consigliere Fabio Stefoni, Sindaco di Castelnuovo di Porto al quale va tutto il nostro sostegno e la fiducia piena, oltre a un sentito e sincero augurio di portare a termine in Provincia l'egregio lavoro per il quale gli elettori lo hanno indirizzato». «La coalizione politica, i militanti di Marino e Castel Gandolfo così come tutti gli amici che nella Regione Lazio sentono oggi di riconoscersi nelle idee e nel modo di operare di Adriano Palozzi, sappiano dunque che sta partendo una stagione di rinnovato impegno che potrà vedere da qui all'inizio della prossima legislatura regionale i legittimi interessi dei territori che vorranno confrontarsi con Adriano, sicuramente in buone mani. Ovvero, al sicuro presso un uomo capace di coniugare bene il rispetto per le istituzioni e il dovere politico di percorrere al meglio tutte le strade con i relativi traguardi che la comunità gli chiede di oltrepassare. In particolare, tematica particolarmente attuale e sentita sul nostro territorio, i cittadini di Marino e dell'intero distretto sociosanitario devono sapere che la candidatura e l'elezione di Palozzi potranno rappresentare un deterrente nei riguardi delle disastrose scelte messe in campo dal centrosinistra che negli ultimi cinque anni si è accanito proprio contro il San Giuseppe, riducendolo in ginocchio di giorno in giorno, fino alla chiusura del Pronto soccorso nello scorso mese di luglio». «Una battaglia assolutamente coerente con l'impegno deciso di sensibilizzazione portato avanti nei tre anni e mezzo di Giunta comunale a Marino. Un lavoro che con l'elezione di Palozzi alla Regione Lazio potrà essere maggiormente incisivo e finalmente decisivo. Del resto questo è lo spirito in nome del quale nella nostra città da tre anni e mezzo sosteniamo e intendiamo continuare a sostenere convintamente fino al 2011 la Giunta comunale di centrodestra. Queste sono le ragioni – conclude Silvagni – per le quali da anni l'intera comunità politica del centrodestra di Marino ha deciso di riconoscersi nella lealtà e nell'operosità di un uomo come Palozzi, ovvero l'unico leader che sta garantendo al territorio quella stabilità amministrativa necessaria a ottenere i migliori risultati da tutti auspicati».

Redazione
Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30