Giovedì, 09 Gennaio 2014 18:38

SANITA’ NEL BARATRO, PALOZZI (FI): “REGIONE LAZIO NEGA L’EVIDENZA”

palozzi_28_06_2010.jpgLe Città) - “Zingaretti sostiene che il Governo non ha bocciato i Programmi operativi. Il coordinatore della cabina di regia per la sanità D’Amato sminuisce demagogicamente i verbali dei ministeri sulle inefficienze sanitarie della Regione. La consigliera di maggioranza Petrangolini difende l’indifendibile affermando che le notizie sui pronto soccorso al collasso rappresentano soltanto notizie stampa, prive di fondamento, che si ripetono ciclicamente. Sono incredibili la sfrontatezza e le bugie di questa amministrazione regionale, totalmente incapace di risolvere i problemi della sanità del Lazio. Sono mesi che sindacati, cittadini, associazioni autorevoli come Assotutela lamentano pronto soccorso al collasso, liste d’attesa infinite, problemi occupazionali, ambulanze bloccate negli ospedali, sub commissari del Governo snobbati e messi ad un angolo. Un listone di disservizi rimasti insoluti. Zingaretti e compagni continuano a negare l’evidenza, dimostrando un cinismo che indispettisce comunità e opposizione regionale. Eppure i verbali dei tecnici ministeriali parlano chiaro citando criticità sui percorsi diagnostico-terapeutici, sui Dea di secondo livello, sulle reti d’emergenza, della Cardiologia, dei laboratori, sulla Terapia del dolore, sulle cure palliative, sulle conversioni degli ospedali. Senza contare che i programmi operativi sono stati presentati dalla Regione al Governo senza la firme dei due ex sub commissari, trattati a pesci in faccia dal presidente egoista. Che dire poi delle Case della Salute, annunciate in pompa magna entro il 2013 e ancora miseramente al palo. Tante le mancanze di rispetto e i buchi nell’acqua di questa amministrazione regionale, che piuttosto dovrebbe imparare a ragionare con maggior onestà intellettuale invece di negare sempre l’evidenza. Sono le stesse famiglie del nostro territorio a chiederglielo”. Così in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Adriano Palozzi
Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30