Mercoledì, 08 Gennaio 2014 20:15

ARSIAL, PALOZZI (FI): “ZINGARETTI RICONFERMA POLTRONIFICIO”)

arsial.jpg

(Le Città) - “Zingaretti e le poltrone per i fedelissimi, un rapporto d’amore destinato all’eterno. La prova è giunta per l’ennesima volta stamane con la conferma a commissario straordinario dell’Arsial, l'Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l'Innovazione dell'Agricoltura del Lazio, di Antonio Rosati. Già nel 2003 nella squadra di Enrico Gasbarra, presidente della Provincia di Roma, alla guida delle politiche di Bilancio e nel 2008 con Nicola Zingaretti nello stesso ruolo, Rosati guiderà l’ente fino al giugno 2014. Una scelta, che dimostra presuntuosità e arroganza in un momento in cui il settore agricolo ha disperato bisogno di rilancio e investimenti preziosi: obiettivi nemmeno lontanamente sfiorati dalla troupe di Zingaretti. Dal suo insediamento la giunta di centrosinistra ha avuto quasi un anno di tempo per riformare l’Arsial e farla uscire dal commissariamento. Invece nulla, si è preferito temporeggiare e riconfermare al comando dell’importante Agenzia una sola persona, per giunta ex amministratore zingarettiano. Mi chiedo su quali elementi oggettivi si sia basata la riconferma di Rosati, se il commissariamento abbia inciso realmente sulle casse dell’ente e sullo sviluppo dell’agricoltura del Lazio, e perché la giunta non abbia ancora partorito una delibera che punti alla reale valorizzazione dell’ente. Quando si tratta di promuovere l'innovazione in un territorio ad alta vocazione agricola, come quello della nostra Regione, i giochi politici possono solo complicare le situazioni”. Così in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Adriano Palozzi.

Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30