Mercoledì, 08 Gennaio 2014 14:45

SANITA’ AL COLLASSO, PALOZZI (FI): “ZINGARETTI SI FACCIA DA PARTE”

DSC_2868.JPG

(Le Città) - “Ancora un episodio di malasanità a Roma, ancora aspre critiche per il commissario ad acta Zingaretti. Il modello sanitario del Lazio fa acqua da tutte le parti e il presidente non riesce più a tamponare una realtà completamente sfuggitagli di mano. Questa amministrazione regionale è ormai alla frutta: pronto soccorsi al collasso, sindacati sul piede di guerra, tagli lineari, liste d’attesa infinite, bandi di selezione dei dirigenti esterni Asl inutili e pasticciati, crisi dei livelli occupazionali, case della salute come cattedrali nel deserto, sub commissari del Governo snobbati e messi ad un angolo, un piano del rientro del disavanzo sonoramente bocciato dai ministeri, ambulanze centellinate, ospedali a pezzi. Questa la lunga, tragica lista delle mancanze zingarettiane. Nemmeno una questione risolta in un sistema sanitario che ora più che mai rischia il crack. Dice bene Assotutela: tutti gli uomini e donne del presidente, e lui per primo, sono inadeguati per risanare Asl e ospedali del Lazio. Siamo giunti ad un punto di non ritorno dove bisogna tirare fuori gli attributi e prendere decisioni coraggiose. Se Zingaretti non è in grado, faccia un passo indietro. L’obiettivo, assolutamente fondamentale e necessario, è creare una sanità efficiente, rapida, che soddisfi i bisogni i cittadini. E che eviti tragedie come quella di stamattina al Prenestino, quando un uomo, colto da malore, ha subìto un ritardo che alla fine gli si è rivelato fatale. L'ennesima tragedia che sottolinea, ancora una volta, le difficoltà di un sistema sanitario oramai al collasso”. Così in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Adriano Palozzi.

Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30