Giovedì, 05 Novembre 2009 01:00

La sinistra sabota l'edilizia popolare

Nuovo Oggi 5 Novembre 2009
ponteggio.jpgSalvatore Orsomando, consigliere Comunale del Popolo della Libertà di Cerveteri, attacca la Giunta





L’ingresso nella maggioranza dell’Udc di Ramazzotti non ha portato alcun vantaggio,permane anzi la situazione di instabilità e immobilismo che è ormai stabile”.

A margine di un nostro incontro con Salvatore Orsomando , consigliere comunale del Popolo della Libertà di Cerveteri e vice presidente del Consiglio Comunale dichiara: Qual’è ad oggi la situazione politica a Cerveteri? Diciamo che è stabile nella sua instabilità ed immobilismo, l’ingresso in maggioranza dell’Udc di Ramazzotti non ha portato nessun vantaggio, anzi…..; - A cosa allude? - Dico che prima avevamo una maggioranza composta da una sinistra riformista e da una sinistra del No a tutto in perenne disaccordo tra loro su temi come il piano regolatore, i patti territoriali, la 167, l’urbanistica contrattata, ora con una maggioranza composta dalla sinistra del No a tutto e l’Udc di Ramazzotti c’è forte disaccordo sugli stessi temi ed a cui si sono aggiunte le perimetrazioni delle lottizzazioni abusive; - Niente altro? - Beh, ci sarebbe da aggiungere che l’accordo Ciogli-Ramazzotti ha scatenato gli appetiti di Pascucci che vorrebbe controllare l’urbanistica ed i lavori pubblici mettendo sotto tutela la coppia; - Sempre e solo urbanistica? - Con un Sindaco che sin dall’inizio si è tenuto stretta la delega all’urbanistica che cosa ci si poteva aspettare, che attuasse il piano di gestione Unesco? ; - Quale è il programma che coagula la nuova maggioranza? - Non è dato saperlo, il sindaco Ciogli dice che non c’è alcun accordo con Ramazzotti, quest’ultimo ha dettato la sua agenda programmatica molto ambiziosa, il Prc ha dichiarato che le loro posizioni sul programma non sono cambiate e che l’apporto dell’Udc non era concordato con Ciogli, la lista di Pascucci ha dichiarato che non accetterà ricatti e diktat da Ramazzotti, insomma, chi ci capisce è bravo; - Ci dica dei patti territoriali; - I patti territoriali sono stati approvati dall’amministrazione Rossi di centrodestra, nella quale c’ero anche io; -E le perimetrazioni; - Le perimetrazioni sono previste dalle leggi vigenti e servono per riqualificare le zone compromesse, sia in termini urbanistici che in termini di servizi e salvaguardia ambientale - Ci parli della 167; - La 167 è una legge che permette ai cittadini di avere una casa a prezzo inferiore rispetto a quelli correnti di mercato ed è un tema tanto caro alla sinistra che da sempre ne ha fatto un cavallo di battaglia, la sinistra del No a tutto però ne sembra interessata solo quando è all’opposizione; - Cosa risponde all’aggressivo attacco dell’esponente di Rifondazione Comunista , che critica il suo impegno per l’edilizia economica e popolare? - Un saggio popolare dice “ chi vuole fare qualcosa trova il modo, chi non la vuole fare trova una scusa” e qui sta tutta la differenza tra noi del centrodestra che, insieme alla sinistra riformista, abbiamo portato in consiglio comunale ed approvato la delibera per l’avvio dell’edilizia economica e popolare, e la sinistra fondamentalista di Rifondazione Comunista, Lista Ciogli e Sinistra Arcobaleno, che non hanno mai presentato proposte, hanno votato contro, fatto dietrologismo e sabotato le delibere consiliari. Rifondazione comunista a parole è favorevole all’edilizia economica e popolare ma nei fatti la sabota e non propone nulla, pensa davvero che i cittadini di Cerveteri non riconoscano le sue bugie e quelle di Rifondazione? I consensi microscopici che da sempre il Prc riceve dagli elettori, provano che tra me e loro non sono io ad essere poco credibile; - Facendo due conti risulta che in consiglio comunale i contrari allo sviluppo, quelli dei comitati del No, siano la minoranza, cosa impedisce di portare a termine gli obiettivi di rilancio dell’economia e dell’occupazione? - Rispondo senza giri di parole: l’esecutivo e i maneggioni della politica; - Quale sarebbe la strada giusta? - Un tavolo programmatico ove si stabiliscano tre o quattro punti qualificati che possano raccogliere una maggioranza, si stabiliscano modi e tempi per portarli in consiglio comunale e poi concordare il ritorno alle urne. - Ed i termini? - Entro l’inizio di Dicembre; - Sembrano tempi troppo ristretti; - Per un accordo di più lungo termine, l’unica strada è quella di un esecutivo di sanità pubblica, ma dubito che Ciogli accetti, altre alternative non ci sono.

Luca Svizzeretto
Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30