Martedì, 20 Ottobre 2009 01:00

La Pdl compatta vota no

La Voce, 20 Ottobre 2009

Image
L'Opposizione contro la strumentalizzazione
degli Equilibri di Bilancio della Sinistra






Orsomando: "Irresponsabile tenere in vita un'Amministrazione in agonia"
Da Marino Orlandi del Circolo PdL-Imago riceviamo e pubblichiamo: "C'è molta attesa per il prossimo consiglio comunale di Cerveteri, nonché molte aspettative, tutte figlie di quanto accaduto nel precedente allorché furono bocciati gli equilibri di bilancio. Per conoscenza di chi non era presente alla precedente assise, la bocciatura non aveva natura tecnica e amministrativa ma politica, dovuta alle ampie divergenze presenti all'interno della maggioranza. Da allora la guerriglia nella coalizione di sinistra è continuata, Ciogli nulla ha concesso al Pd, ne ha fatto (alla luce del sole) aperture verso le liste di Ramazzotti, tantomeno verso il PdL .che comunque nulla ha chiesto, insomma ad oggi, nessuna delle divergenze è stata appianata, la Giunta è ancora al suo posto e lo scettro saldamente in mano al Sindaco, ne più ne meno autoritario di ieri. TI presidente del consiglio Ramazzotti, intervistato da un giornale locale, ha escluso qualsiasi trattativa politica con i resti della maggioranza e dichiarato che qualora i quattro consiglieri del Pd avessero continuato nella loro criticità si sarebbe andati allo scioglimento del consiglio comunale, ed inoltre, di non essere interessato ad entrare nella stanza dei bottoni ma ad eventuali obiettivi e programmi, con un eventuale supporto solo dopo che la maggioranza si fosse ricomposta ed ottenuto anche il supporto da liste del centrodestra (???). Facendo una previsione, a rigor di coerenza, non essendo mutata alcuna delle condizioni che hanno determinato la precedente bocciatura, non essendoci aperture su obiettivi e programmi condivisi, le posizioni al prossimo consiglio dovrebbero rimanere immutate, ma andrà così? Boh, staremo a vedere. Nella prossima assise, formalmente si voterà per la sussistenza degli equilibri di bilancio, ma sostanzialmente si voterà pro o contro la politica autoritaria di Ciogli, pro o contro altri mesi di guerriglia, immobilismo e disfacimento economico e sociale, molti saranno presenti all'evento per vedere chi rimane in piedi dopo il match Ciogli Vs Partito Democratico (già decimato) e per vedere chi manterrà in sella il Sindaco, per vedere se esiste ancora la coerenza. Gli scenari che si profilano da Martedì 20 sono i seguenti: 1) Equilibri bocciati: l'amministrazione Ciogli va a casa e si torna alle urne a Marzo; 2) Equilibri approvati dalla maggioranza elettorale: Ciogli va a casa a Dicembre comunque vada il congresso del Pd (Bersani o Franceschini) e la richiesta di espulsione dei quattro, diversamente vorrebbe dire che Ciogli ha vinto su tutta la linea e questi ultimi sarebbero ridotti a soldatini senza più alcuna credibilità e potere contrattuale. 3) Equilibri approvati da una nuova maggioranza: Significherebbe continuare a vivacchiare con una instabilità perenne. TI consigliere del PdL Orsomando ha dichiarato deciso: "A mio avviso Ciogli sta facendo danni al paese tenendolo bloccato da diciotto mesi, e l'approvazione degli equilibri di bilancio non' risolverebbe nessuna delle divergenze esistenti tra egli ed il gruppo del Pd, ne l'instabilità governativa, tenendo Cerveteri in ostaggio per altri mesi ancora di una strisciante guerriglia tutta interna alla sinistra. Tenere ancora in vita un amministrazione immobile,
senza una coesa maggioranza ed esposta ai ricatti di chi la regge, è da irresponsabili.

pdf Scarica l'articolo
Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30