Lunedì, 12 Ottobre 2009 01:00

"idee nuove per velletri" si presenta alla città

Giornopergiorno Ottobre 2009
Image







Tra i relatori presenti anche l’onorevole Aracri e il sindaco di Marino Palozzi. Il segretario del movimento Bentivegna: “Saremo accanto a Palozzi durante la campagna elettorale per le Regionali” Si è svolta lo scorso 9 ottobre, presso l’elegante “Villa San Michele” di Velletri, la presentazione ufficiale di “Idee Nuove per Velletri”, il movimento presieduto da Antonietta Dal Borgo, già presidente di Azione Donne, movimento femminile di Alleanza nazionale. Tantissime le persone che hanno partecipato alla serata, semplici cittadini ed esponenti del mondo politico, sociale e imprenditoriale di Velletri. “Idee Nuove” si richiama ai valori del Pdl ma persegue una propria progettualità culturale e politica, ben evidenziata durante l’evento e il cui segnale principale è stato la scelta di appoggiare, alle prossime elezioni regionali, il sindaco di Marino, Adriano Palozzi. Palozzi era presente al tavolo dei relatori insieme all’onorevole Francesco Aracri, alla presidentessa Dal Borgo, al segretario generale del Comitato Atlantico Fabrizio Luciolli e al segretario di “Idee Nuove” Ariele Filippo Bentivegna. È stato proprio quest’ultimo ad aprire la serie d’interventi presentando la “squadra” di Idee Nuove, a cominciare dai vicepresidenti Riccardo Iannuzzi e Emilia Papa. Il segretario ha però voluto anche presentare, in breve, il progetto e gli obiettivi che Idee Nuove per Velletri persegue: “Un progetto serio e al contempo ambizioso, riassunto nel nostro nome e nelle parole libertà e rinnovamento con il Pdl che accompagnano il nostro nome. Abbiamo, dunque, due obiettivi principali: da un lato, apportare nuovi contributi per il rilancio della nostra città, attraverso il coinvolgimento di tutti quei cittadini che non riescono a far sentire la propria voce, dall’altro, rafforzare e rivitalizzare il centrodestra di Velletri, quel Popolo della Libertà nel quale si riconosce la maggioranza dei propri cittadini e che può e deve tornare a vincere nel nostro comune”. “Ma per vincere – ha sottolineato Bentivegna – è necessario che il centrodestra si mostri coerente e credibile nei confronti degli elettori e cominci ad essere unito e democratico al proprio interno”. Il segretario ha poi continuato nel suo intervento sottolineando la grave situazione in cui versa il comune di Velletri dopo la recente approvazione del dissesto finanziario da parte del Consiglio comunale: “Conoscerete tutti le notizie circa il disastroso stato in cui versano le finanze del nostro comune. La notizia del dissesto, oltre che grave e preoccupante, è soprattutto una notizia che non fa onore a una città come la nostra, una città profondamente ricca. Ricca sì di risorse economiche e produttive, come di risorse culturali e storiche ma ricca, soprattutto, di una vitalità da troppo tempo soffocata e nascosta sotto la cenere. Velletri, infatti, è ricca, innanzitutto, di risorse umane, di quei cittadini veliterni che si sono sempre distinti e fatti conoscere per il loro lavoro e per il non temere la fatica derivante dal lavoro. Noi crediamo che sia giunto, dunque, il momento di spazzare via quella cenere e di dare fiducia alle forze sane del nostro territorio affinché Velletri possa, finalmente, assumere il ruolo che le spetta e che da troppo tempo le viene negato, il ruolo di faro dei Castelli romani e della Provincia di Roma e non più di pecora nera, di ultima ruota del carro”. Per ultimo Bentivegna ha illustrato la via da percorrere affinché Velletri possa ritrovare la sua centralità: “Perché ciò avvenga è necessario, però, che vi sia un coordinamento con gli altri comuni dei Castelli romani e, al contempo, un filo diretto con gli enti amministrativi superiori: la provincia, la regione e anche il governo nazionale. È per questo che per noi è un grande piacere, oltre che un punto d’orgoglio, poter contare sul supporto di un autorevole esponente della politica nazionale, del Pdl e del Governo della Repubblica, il ministro per le politiche comunitarie Andrea Ronchi. Così come il ministro Ronchi, ci sono molte persone che ci sostengono attivamente nel nostro progetto e tra di essi vorrei ringraziarne una in maniera particolarmente calorosa, non solo per essere qui questa sera, ma, appunto, per il suo esserci accanto quotidianamente, l’on. Francesco Aracri. Lungo il nostro percorso, di cui questa serata, come dicevo, rappresenta una tappa importante, abbiamo avuto il piacere di conoscere in particolare una persona. Un uomo che, nonostante la giovane età, vanta una corposa esperienza politica, ma, soprattutto, una valida e concreta esperienza amministrativa e che ha fatto della sua capacità di stare in mezzo alla gente, di parlare con le persone, di confrontarsi con i loro problemi, la sua forza maggiore. Un uomo dei Castelli con il quale è nato, in questi mesi, un rapporto che va oltre la politica, un rapporto basato su una forte condivisione di valori, ideali e obiettivi. Sto parlando del sindaco di Marino, Adriano Palozzi. Adriano concorrerà alle prossime elezioni regionali e noi gli saremo accanto e lo sosterremo lungo questa importante campagna elettorale. Ma vogliamo fare una promessa a tutti voi e ad Adriano, noi continueremo a stargli accanto anche dopo le elezioni e, certi del suo successo, gli saremo accanto in Consiglio regionale per portargli le istanze di Velletri e dei veliterni. Con questa promessa, caro Adriano, ti facciamo il nostro migliore in bocca al lupo”. Spazio poi alle parole della presidentessa Dal Borgo che ha subito affermato: “È ora di mettere in campo una buona politica. Il Pdl non può essere solo un contenitore di ex e di post ma l’inizio di una nuova storia”. Fatta questa premessa, la Dal Borgo ha voluto lanciare un messaggio ben preciso al Pdl di Velletri, anche ufficializzando il sostegno del suo gruppo ad Adriano Palozzi: “E’ il momento di sedersi tutti intorno ad un tavolo per costruire questo partito. È necessario, innanzitutto, mettere in campo una nuova classe dirigente. Dopo 14 anni di governo di centrodestra a Velletri, è ora di dare a questa città una classe politica preparata, nuova e strutturata. Anche per questo crediamo che sia giusto far eleggere in Consiglio regionale un uomo dei Castelli, che conosce questo territorio e i suoi problemi e che ha dimostrato ampiamente la propria capacità amministrativa”. È stato proprio il sindaco di Marino, Adriano Palozzi, a prendere la parola dopo la Dal Borgo, esprimendo la propria soddisfazione per la nascita di questo gruppo: “Idee Nuove per Velletri è stato creato da persone con le quali è nato un rapporto che va oltre la politica, un rapporto basato su una forte condivisione di valori, di ideali e di obiettivi, con lo scopo di portare il Pdl sulla strada di una restaurazione. Questa sera è presente quel tessuto sociale necessario per vincere e per governare. È quel tessuto che è mancato nell’ultimo Pdl e che ha portato alla sconfitta e agli imbarazzi che conosciamo”. Anche l’on. Aracri ha voluto fare i suoi complimenti e auguri a Idee Nuove e dopo un’efficace introduzione sui problemi di politica nazionale, ha posto l’accento sul nuovo gruppo: “Quando si creano dei movimenti con la presenza di così tanti cittadini, significa che si dà loro la possibilità di partecipare attivamente e di decidere dei destini della comunità in cui vivono e operano. Questo gruppo dell’amica Antonietta è il giusto collegamento tra la politica e la società, e in politica è necessario partecipare in quanto gli assenti hanno sempre torto”. A chiudere gli interventi il segretario generale del Comitato Atlantico, Fabrizio Luciolli, che ha voluto sottolineare le grandi doti aggregative di Antonietta Dal Borgo e le capacità sue e del suo gruppo di lavoro, quelle di portare all’attenzione dei cittadini quei temi che normalmente rimangono relegati in ambienti elitari.
Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30