Mercoledì, 09 Marzo 2011 10:36

Marino, Minotti (Pdl): Onorati contestato dalla sua coalizione. Aversa strappa il programma elettora

Paconline, 8 marzo 2011
schermata-2011-02-01-a-16.37.202.jpgNella manifestazione organizzata da Tammaro, Onorati fa il “pesce in barile”, viene contestato da Tutte le liste civiche e da Unire la Sinistra. Maurizio Aversa, strappa davanti a tutti il programma elettorale del centrosinistra. Questa è l’unione delle varie forze riconducibili al centrosinistra…? Dura il tempo di uno starnuto sotto la pioggia di un sabato pomeriggio Sabato 5 marzo, abbiamo assistito a due interventi comici, per non dire imbarazzanti. Il primo: è stato il mutismo di Onorati in merito alla questione del Piano Regolatore votato e approvato insieme a tutto il centrosinistra nel 2004, e per il quale è stato mandato a casa prematuramente. Il secondo: la penosa scena di Maurizio Aversa (Unire la Sinistra) che, simbolicamente rinnega e strappa gli accordi di programma, indicando nel Partito Democratico insieme ad Onorati, i primi responsabili della speculazione sul Divino Amore. – questo è quanto ha affermato in una nota, Umberto Minotti, coordinatore della coalizione dei moderati.
Ad Onorati e a Tammaro, organizzatore dell’evento, vorremmo rispondere con i fatti. Perché solo dai fatti si giudica una buona amministrazione. – continua Minotti – Siamo stati sempre coscienti di aver ereditato un Prg esagerato e che provammo a far annullare lo stesso giorno in cui poi venne approvato; un prg guarda caso approvato pressoché da tutti i presenti all’assemblea di sabati mattina, che, con ruoli diversi, contribuirono all’elezione di Onorati, Tammaro e Carbonelli compresi! E’ falso e demagogico, inoltre, parlare di 15 mila nuovi abitanti a Santa Maria delle Mole. La sola volontà di creare terrore tra la gente e’ indice di assenza totale di responsabilità, riconducibile a chi, invece di proporre, tenta di demolire sperando di trarne vantaggio elettorale. I 5 anni di governo, come i cittadini sanno, sono stati caratterizzati dalla stabilità amministrativa, data a Marino senza mai una lite nella coalizione di governo; dal risanamento economico della città, ereditata con 20 milioni di euro di debiti e riconsegnata completamente risanata; Da tutti i plessi scolastici ristrutturati; dal verde pubblico riqualificato; dal parcheggio di Piazzale degli Eroi che nei prossimi mesi sarà riaperto al pubblico, fino ad arrivare al potenziamento e riapertura dell’ospedale e del pronto soccorso Marino che Onorati ed il centrosinistra vorrebbero vedere ancora chiuso. - conclude il coordinatore della coalizione dei moderati — I vari movimenti e liste, con candidati diversi e divisi, riconducibili al centrosinistra, oltre che essere contro tutto, sarebbe ora che iniziassero a proporre qualcosa di sensato e non continuare demagogicamente ad utilizzare lo “sfasciamo” come unico mezzo di aggregazione
Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30