Stampa questa pagina
Martedì, 28 Settembre 2010 12:30

"PDL SALDO E NON IN SALDO”

27 Settembre 2010
logo_pdl.jpgInterventi di Francesco Aracri (Pdl) e Maurizio Gasparri (PDL) “Paladini della legalità salvo nel settore immobiliare e l’antimafia dei fatti contro l’antimafia delle parole e dei videomessaggi”. “Rimaniamo saldamente nel Pdl che ora deve radicarsi sul territorio, contribuire alla governabilità dell’esecutivo e valorizzare la classe dirigente locale”. Questo hanno dichiarato, nell’ordine, Maurizio Gasparri (Capogruppo Pdl al Senato) e Francesco Aracri (Membro direzione nazionale Pdl), intervenendo all’incontro che si è svolto all’Hotel Summit di Roma questa mattina, organizzato dall’Associazione Imago (network di imprenditori, professionisti e cittadini vicini al Pdl) e al quale hanno partecipato tra gli altri, il senatore Stefano De Lillo, il presidente della Provincia di Viterbo Marcello Meroi, il consigliere regionale Antonio Cicchetti, il consigliere comunale Roberto Angelini, il Sindaco di Marino Adriano Palozzi, e quelli di Palombara Sabina e di Castelnuovo di Porto Paolo Della Rocca e Fabio Stefoni. Presenti anche i Senatori Mimmo Kappler e Moschetti, il consigliere regionale Maurizio Perazzolo e il senatore degli italiani all’estero per l’Argentina Esteban Caselli e l’Assessore Fabio De Lillo. “Alcune ammissioni da parte di Fini – ha aggiunto Gasparri - potevano essere fatte prima. Sono dispiaciuto che dei beni ceduti al partito siano stati gestiti con tanta superficialità. Usciamo comunque dalla “casa del Padre” e da quella del “cognato” e rimbocchiamoci le maniche per continuare il mandato degli elettori, altrimenti si è andrà al voto e noi faremo la nostra parte”. Ha concluso Aracri con un invito: “Siamo stufi di chi calca i palcoscenici, vogliamo un Pdl più dinamico, all’altezza delle sfide. Il modo migliore per sconfiggere le caste è reintrodurre le preferenze”.
Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30