Martedì, 03 Agosto 2010 13:30

I "finiani" dialogano con Palozzi

Castellinews, 3 Agosto 2010

foto_1_piano_adriano.jpgNota di AreaNazionale Castelli Romani

«Nuovi diritti, legalità e etica pubblica nel Centrodestra che nascerà nel 2011» Le idee di "Futuro e Libertà per l'Italia" sul territorio in vista delle prossime amministrative Redazione Comunali/Marino: i "finiani" dialogano con Palozzi

(Marino - Politica) - «Lavoreremo sul territorio perché il centrodestra unito e aperto a tutte le forze libere torni a vincere, nella prossima primavera, le elezioni con Adriano Palozzi sindaco. Futuro e Libertà per l'Italia si annuncia d'altra parte come un contenitore ancor più propulsivo per tutte le istanze laiche e riformatrici presenti nell'alleanza di centrodestra. Argomenti che a Marino abbiamo portato avanti con coerenza nei quattro anni di amministrazione trascorsi che ci hanno visto inseguire e difendere, prima con i Riformatori Liberali, poi all'interno del Popolo della Libertà,l'affermazione delle tematiche a noi più care anche in ambito amministrativo e cittadino come la libertà in economia e i il tema dei diritti, in particolare quello dell'integrazione attraverso la quale giungere all'affermazione della cittadinanza per i nuovi italiani». Con queste parole Daniele Priori, già presidente dei Riformatori Liberali Città di Marino, quindi fino allo scorso dicembre portavoce del sindaco Adriano Palozzi, oggi con Benedetto Della Vedova tra i sodali della cosiddetta "svolta" animata dal presidente della Camera, torna a mettere sul campo le questioni che la nuova formazione finiana intende porre all'interno delle alleanze di centrodestra presenti e future. «La rinnovata alleanza con le formazioni che compongono il centrodestra marinese – ha detto Valerio Lamorte, tra i promotori di AreaNazionale, componente finiana vicina agli onorevoli Roberto Menia e Silvano Moffa – verterà ovviamente anche sui temi della legalità e dell'etica pubblica sui quali noi di AreaNazionale, così come gli amici delle altre associazioni vicine al Presidente della Camera, intendiamo animare un dibattito mirato ad allargare il centrodestra a tutte quelle espressioni civiche che si fanno portavoci della necessità di avere una politica trasparente, limpida e dedita esclusivamente all'interesse della nazione e della collettività, riperimetrando un'area che attinge alla tradizione offrendosi a nuove sintesi, a percorsi innovativi e di modernizzazione». «Marino – hanno concluso Priori e Lamorte – è da sempre un terreno fervido di interessanti iniziative politiche, sociali e culturali. Siamo certi che potrà diventare l'ottimo laboratorio per un altro quinquennio di leale collaborazione tra le varie anime del centrodestra futuro, a partire dalle Amministrative del 2011».

Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30