Mercoledì, 23 Giugno 2010 14:05

COMUNALI/ MARINO: PALOZZI APRE CAMPAGNA PER IL 2011

n125887454108603_68031.jpgCastellinews, 22 Giugno 2010
A Santa Maria delle Mole  Sabato 19 giugno
 
Almeno mille persone sono scese in piazza a Santa Maria delle Mole per festeggiare i quattro anni dell'Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Adriano Palozzi Comunali/Marino: Palozzi apre campagna per il 2011

(Marino - Politica) - Almeno mille persone sono scese in piazza a Santa Maria delle Mole sabato scorso per festeggiare i quattro anni dell'Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Adriano Palozzi.
Sul palco, allestito in piazza Sandro Sciotti, oltre al primo cittadino e al presidente del Consiglio Comunale, Umberto Minotti, moderatore della serata, sono salite le più alte cariche politico-istituzionali del Lazio, tutte animate da un unico spirito: ribadire con forza e convinzione il buongoverno di Palozzi e della sua squadra in questi quattro anni a Marino e affermare la sua candidatura a sindaco anche in vista delle prossime elezioni amministrative che si terranno nella primavera del 2011.
Il centrodestra marinese non ha fatto chiaramente mancare la sua partecipazione all'evento, all'indomani dell'ufficialità di un documento politico-programmatico, firmato da tutte le componenti di maggioranza, nel quale si è scelto di ricandidare a sindaco per il prossimo anno l'attuale primo cittadino Adriano Palozzi. Presente in prima fila, accompagnato da assessori e consiglieri di Palazzo Colonna, il coordinatore e capogruppo del Pdl marinese, Fabio Silvagni, ampiamente soddisfatto dell'esito della giornata. Durante il comizio Palozzi è stato raggiunto telefonicamente anche dalla presidente del Lazio, Renata Polverini, che ha voluto ribadire il suo pieno e incondizionato appoggio a tutte le future sfide che attendono il sindaco, mostrando piena disponibilità a un sano e costruttivo dialogo tra Comune di Marino e Regione. È stato un po' questo il "ritornello" che ha animato il corso degli interventi in cui tutti non hanno fatto mistero di sentirsi vicini alle istituzioni marinesi e di voler collaborare al massimo per risolvere le problematiche che ancora affliggono il territorio. Un esempio in questo senso è stato fornito dall'Assessore alla mobilità e ai trasporti Francesco Lollobrigida che ha manifestato la volontà di affrontare già da subito, insieme agli amministratori locali, l'annosa questione dell'aeroporto "Pastine", responsabile del forte impatto acustico e ambientale che grava da tempo sulle frazioni del Comune di Marino e Ciampino.
Sulla stessa linea del segretario provinciale del Pdl, ciascuno per le proprie competenze, si sono trovati i suoi colleghi, da Marco Mattei, Assessore all'ambiente ed ex sindaco di Albano Laziale, a Luca Malcotti, Assessore alle infrastrutture e ai lavori pubblici, a Luciano Ciocchetti, appena nominato Assessore all'urbanistica e Vice Presidente della Regione, che non ha lesinato attacchi ai predecessori di Palozzi. «Ricordo – ha detto il segretario regionale dell'Udc –, quand'ero Assessore all'urbanistica in Regione, che al Piano Regolatore Generale di Marino, approvato dall'allora sindaco Ugo Onorati, non furono fatte controdeduzioni. Adesso che quel Piano, voluto da lui, è vigente Onorati non trova di meglio che prendersela con l'attuale amministrazione per le troppe costruzioni su Marino, quando, invece, tutte le responsabilità sono solo e soltanto le sue». Presenti anche i consiglieri regionali Maurizio Perazzolo (Lista Polverini) e Pietro Sbardella (Udc), il consigliere provinciale del Pdl Fabio Stefoni, l'ex Assessore regionale Bruno Prestagiovanni, il coordinatore regionale del Pdl Vincenzo Piso e il suo vice Alfredo Pallone. Il saluto finale non poteva che essere quello del sindaco Palozzi, deciso come non mai a proseguire la sua avventura sullo scranno più alto di Palazzo Colonna. «Ringrazio tutti gli amici che oggi mi sostengono e continuano a farlo da tempo. Vedere così tanta gente mi riempie di gioia e mi dà la forza per affrontare al meglio le sfide che mi attendono. Insieme alla mia coalizione, con la quale governiamo Marino da quattro anni, abbiamo trovato l'armonia giusta per amministrare con responsabilità un Comune che era fermo da vent'anni. La realtà che ci siamo trovati di fronte era sconvolgente, sotto tutti i punti di vista, con un debito di 22 milioni di euro che siamo riusciti a portare a 5 ed evitare così il dissesto finanziario. Non è un caso se Marino è stato di recente premiato dal ministro Brunetta come uno dei trenta Comuni più virtuosi d'Italia. Ad oggi posso dire di aver puntato su una giunta forte che per la nostra Città ha volutosignificare tanto in termini di stabilità e crescita, non soltanto per aver creato le condizioni di continuità, senza mai cambiare o sostituire un solo assessore, ma per essere riusciti a risolvere molte delle problematiche che affliggevano il territorio. Siamo consapevoli che c'è ancora tanto da fare, specie a S. Maria delle Mole, sede di quest'incontro, per la quale ci batteremo affinché strade, parcheggi e infrastrutture possano una volta per tutte prendere forma. Non accetto, però, il solito disfattismo dei nostri dirimpettai, gli stessi che hanno approvato un Piano Regolatore scellerato e che oggi si lamentano del suo forte impatto sul territorio. Sono loro – ha proseguito Palozzi – i responsabili dello scempio urbanistico di Marino, è ora di finirla con le provocazioni di Onorati che non trova di meglio che accusare ingiustamente questa Amministrazione senza avere il buonsenso di ricordarsi dei suoi mesi, per fortuna pochi, da incubo quand'era lui sindaco». «Il suo tentativo di screditarci non andrà a buon fine, noi continueremo per la nostra strada e lasceremo agli elettori giudicare l'operato di questi anni. Il prossimo anno ci ripresenteremo alle elezioni con tutte le forze politiche che hanno governato fino ad ora la città e con quelle che intenderanno sottoscrivere con noi un accordo programmatico sulla base di obiettivi, valori e spirito costitutivo per non permettere all'Onorati di turno di tornare a far danni come in passato. I cittadini devono sapere che di fronte all'incertezza di un centrosinistra litigioso che non ha un minimo di idee per il suo futuro c'è un centrodestra che ha saputo dimostrare stabilità amministrativa, coesione e coerenza e che vuole portare avanti il suo progetto politico-amministrativo fino al 2016. Sappiate – ha concluso il sindaco – che il nostro cammino verso l'appuntamento elettorale del 2011 sarà seguito anche da Renata Polverini, con la quale già in questi giorni stiamo cercando di affrontare al meglio la questione del nostro ospedale, che non solo non verrà chiuso ma potenziato e riqualificato al meglio. Per vincere abbiamo bisogno del vostro sostegno e affetto. Non fateceli mancare».
Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30