Venerdì, 09 Aprile 2010 15:41

Renata Polverini ringrazia Adriano Palozzi e Marino

palozzi_polverini.jpgCastellinews, venerdì 9 aprile 2010 

La neopresidente della Regione Lazio ha festeggiato la sua vittoria insieme al Sindaco e all'Amministrazione comunale. Promesso il massimo impegno «Sarà una regione a portata di cittadino. Non voglio parti sociali che bussino a porte che non si apriranno mai o chiamano cellulari che non risponderanno mai» Marco Montini Renata Polverini ringrazia Adriano Palozzi e Marino (Marino - Politica) - Continua il tour della neopresidente della Regione Lazio, Renata Polverini. Questa volta il giro dei ringraziamenti è toccato alla città di Marino. Un palazzo Colonna vestito a festa ha accolto l'ex sindacalista dell'Ugl, accompagnata dal Primo cittadino Adriano Palozzi. Tanta la gente che ha affollato l'ufficio del Sindaco castellano, stracolmo di esponenti dell'Amministrazione comunale e dello staff amministrativo. Tutti prodighi a rendere onore alla vittoria della Polverini, che a sua volta è giunta puntualissima a mezzogiorno. «Oggi non è un comizio ma un momento di saluto e ringraziamento ad una persona che ha voluto gentilmente concederci una visita nel nostro territorio». Queste le prime parole di Palozzi, che ha subito messo i puntini sulle "i" a proposito delle finalità dell'evento odierno. Evento scarno di risposte alle aspettative iniziali ma comunque interessante sotto il profilo mondano e politico. Mondano perché le personalità politiche locali e non, erano presenti in blocco; politico perché l'arrivo di una governatrice del Lazio è cosa rara ai Castelli Romani. Forse l'inizio di un nuovo trend? Speriamo. Fatto sta che la Polverini si è mostrata personaggio tosto e con le idee chiare: «Noi in questo periodo stiamo sì festeggiando, ma soprattutto lavorando per capire da dove iniziare la prossima settimana quando ci insedieremo. Quindi oggi non è solo una giornata di festa ma l'ennesimo appuntamento di una settimana di impegni intensi». La tappa castellana, infatti, ha visto la Presidente del Lazio recarsi a Grottaferrata per sostenere il collega del centrodestra al ballottaggio per la poltrona di sindaco. Per dare, dunque, la spinta necessaria in un territorio, quello castellano, dove si sono avute anche dalle sconfitte elettorali come ad Albano. Come ha sottolineato lo stesso Palozzi: «Marino è uno dei pochi comuni dove il centrodestra ha trionfato. Un dato importante che rispecchia la tendenza elettorale nazionale, provinciale e regionale. Vuol dire che stiamo governando bene». Per il Primo cittadino, quella di una settimana fa è stata l'affermazione più emozionante: «Mi ha dato gioia particolare avendola vissuto da vicino prima come candidato del Pdl e, dopo le note vicende, come fervente sostenitore di Renata con la quale ho instaurato un rapporto di amicizia profondo». Una gratitudine ricambiata anche dalla Polverini: «Grazie al vostro Sindaco che è una persona straordinaria. Io e Adriano non ci conoscevamo ma abbiamo stretto un sincero rapporto di amicizia nei momenti più difficili di questa campagna elettorale». Il pensiero dei cronisti è andato al vociferato e possibile assessorato regionale di Palozzi. Sul tema bocche cucite, la prossima settimana verrà svelato l'arcano. Piuttosto la Polverini si è concentrata sulla sua squadra di governo e sul suo modo di fare politica: «La mia sarà una Regione Lazio a portata di cittadino. Non voglio più che ci siano parti sociali che bussino a porte che non si apriranno mai o chiamino cellulari che non risponderanno mai. Dobbiamo essere in prima linea nei confronti di chi ci ha portato a guidare questa regione». Dialogo diretto con la collettività e massimo impegno del suo team, i punti all'ordine del giorno. Senza dimenticare, però, una frecciatina alla vecchia giunta di centrosinistra: «I miei primi impegni saranno quelli di verificare quello che è stato fatto o meno negli ultimi 5 anni di Giunta Marrazzo, con un occhio di riguardo allo scempio di questi ultimi due mesi». Poi ha rincarato la dose: «Tutti gli atti che considereremo illegittimi saranno impugnati e la precedente struttura burocratica risponderà di quello che è stato fatto. Continuano a sottovalutarmi e questo è un errore gravissimo». Terminata la piccola conferenza stampa, tutti al buffet con calice di spumante in mano, e consegna di una onorificenza da parte dell'Amministrazione comunale marinese. Poi via dai microfoni della stampa, Polverini e Palozzi si sono recati nell'appartato ufficio del Vicesindaco, dove si presume si siano confrontati sulle azioni politiche da compiere in futuro.
Ultima modifica il Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:30