RIFIUTI, PALOZZI(FI): “ANCHE FEDERCONSUMATORI BOCCIA POLITICHE RAGGI” “Mentre Roma è sempre più zoo capitale con...

Pubblicato da Adriano Palozzi su Giovedì 20 aprile 2017

COTRAL, PALOZZI(FI): “ZINGARETTI SMEMORATO. PENSI ALLE CAUSE DI LAVORO” “Lo smemorato Zingaretti celebra l’acquisto di...

Pubblicato da Adriano Palozzi su Giovedì 20 aprile 2017

Eccomi qui con la settima puntata della rubrica "Virginia, senti Adriano tuo". Tra emergenza rifiuti, promesse non mantenute e nomine mancate a Roma è "Sprofondo rosso"... LEGGETE E CONDIVIDETE

Pubblicato da Adriano Palozzi su Mercoledì 19 aprile 2017

“Continuano purtroppo a vivere un vero e proprio dramma occupazionale le centinaia di lavoratori della Roma Multiservizi. Mentre, infatti, il Comune di Roma prosegue nel cincischiare sul futuro asset dell’azienda, quest’ultima avrebbe inviato una comunicazione alle organizzazioni sindacali in previsione dell’avvio della procedura di licenziamento collettivo con la scadenza dell’affidamento dei servizi di pulizia e manutenzione del comparto metro-ferroviario. A rischiare il posto di lavoro, in sostanza, sarebbero quasi 700 dipendenti, un sesto del complessivo. Una doccia fredda che la dice lunga sulla inefficiente gestione della Multiservizi e del Campidoglio capitolino, che preferisce gettare fumo negli occhi piuttosto che tutelare le posizioni occupazionali di migliaia di lavoratori. Esprimiamo piena solidarietà ai dipendenti e siamo pronti alle barricate contro qualsiasi taglio di posti di lavoro”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi, e il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Maritato.

“Voglio esprimere solidarietà e vicinanza ai dipendenti del Gruppo San Raffaele, preoccupati per il loro destino occupazionale e in questi giorni ancora in attesa del pagamento degli stupendi. Si tratta di una vicenda allarmante, che ha condotto comprensibilmente i lavoratori allo stato di agitazione. L’auspicio adesso è che si trovi immediata e concreta soluzione per l’erogazione  dei compensi mensili dei dipendenti. Inoltre, vorremmo capire dal presidente Zingaretti cosa intenda fare per garantire i diritti dei lavoratori del San Raffaele, e mantenere le prestazioni all’utenza e i livelli di assistenza”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi.

“Stamattina un rogo è divampato all’interno di un rimessaggio per camper e roulotte in via del Flauto. Siamo di fronte all’ennesimo e pericoloso incendio, uno dei tanti che, da giorni, attanaglia la Capitale, in particolare in zona Collatina, già martoriata da fuochi e fumi tossici che si propagano sistematicamente dal campo rom di via Salviati. Un allarme ambientale ed igienico-sanitario che non può più essere trascurato e che va affrontato dalle istituzioni competenti in maniera rapida e concreta. Auspichiamo adesso che si faccia chiarezza sul rogo nel deposito camper e siano immediatamente avviate le necessarie indagini epidemiologiche e sulla qualità dell’aria”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Ambiente e Urbanistica, Adriano Palozzi.

“Voglio esprimere tutta la mia vicinanza al cittadino ferito dopo essere stato colpito da un albero caduto in piazza della Libertà. Quanto accaduto in queste ore al quartiere Prati è un fatto di una gravità inaudita, che la dice lunga sulle carenti politiche, adottate dalla giunta grillina nel settore del decoro urbano, della manutenzione del verde e della sicurezza collettiva. Sollecitiamo dunque l’inefficiente sindaca Raggi a mettere in campo interventi immediati e concreti al fine di tutelare l’incolumità dei cittadini romani”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Urbanistica e Lavori Pubblici, Adriano Palozzi.

“Il secondo turno delle elezioni amministrative ha dimostrato in maniera chiara e netta che il centrodestra, se unito, può vincere dappertutto e diventare forza di governo, alternativa alla demagogia di grillina e all’incompetenza del centrosinistra. Sono, inoltre, molto soddisfatto del fondamentale contributo di Forza Italia per la conquista di numerosi municipi, sia a livello locale – come in importanti della provincia di Roma – che nazionale: una affermazione politica autorevole, che però non deve esaltarci ma spronarci a lavorare con maggior slancio per un centrodestra realmente forte e radicato sui territori”. Così, in una nota, il coordinatore FI Provincia di Roma, Adriano Palozzi, consigliere regionale del Lazio. “L’altro dato politico lampante di questi ballottaggi è, altresì, il tonfo del Partito Democratico di Gentiloni, Renzi e Zingaretti a dimostrazione che la politica delle false promesse e degli spot elettorali alla lunga non paga. E anche i cittadini se ne stanno accorgendo”.

Romulus Toma Sinca è stato nominato nuovo componente del direttivo del Coordinamento FI Provincia di Roma, guidato da Adriano Palozzi. Trentanove anni, sposato, presidente dell’associazione “Antica Dacia”, Sinca si è sempre contraddistinto sul territorio per il suo impegno civile e sociale. “Conosco Romulus da molti anni, una persona onesta e decisa: sono convinto - sottolinea il coordinatore Palozzi - che lavorerà con impegno e dedizione per lo sviluppo di iniziative, legate all’integrazione tra i popoli. D’altronde, quella rumena è una delle comunità più numerose e ben integrate della Provincia di Roma e, in tal senso, Sinca rappresenterà un canale preferenziale, volto al dialogo e alla convivenza tra nazionalità diverse. Se da una parte, infatti, sono fermamente contrario all’ondata incontrollata di clandestini, dall’altra sono favorevole all’accoglienza e all’integrazione di tutte quelle famiglie straniere che scelgono di vivere in Italia, rispettando leggi e regole sociali”, ha aggiunto il coordinatore Fi Provincia di Roma, Adriano Palozzi. Che, proprio la scorsa settimana, ha firmato un Protocollo di Intesa con il Partito Identità Romena, atto alla promozione e al sostegno di iniziative culturali e politiche programmatiche che valorizzino il territorio di Roma e Provincia.

“Nelle prossime ore depositerò una interrogazione urgente sul destino dell’Enalc Hotel di Ostia, la storica e apprezzata scuola che nel corso degli anni ha formato numerosi cuochi, affermatisi poi a livello internazionale” – lo afferma in una nota, il consigliere regionale Forza Italia, Adriano Palozzi. “Sabato scorso il delegato del Litorale romano e per la Città di Fiumicino dell’Esercito di Silvio, Riccardo Marinelli, insieme ai ragazzi dell’Esercito di Silvio Coordinamento Litorale, ha dato vita a un flash mob al fine di sensibilizzare le istituzioni sullo stato di abbandono della struttura, sollecitando la Regione Lazio a intervenire per la riqualificazione dell’Enalc Hotel. Per questa ragione, ho deciso di porre la questione all’attenzione del presidente Zingaretti al fine di comprendere quali azioni vuole mettere in campo per la valorizzazione dell’albergo di Ostia e con che tempistiche: nello specifico, nel documento chiedo al governatore Lazio e all’assessorato competente se intende mantenere viva la vocazione turistico-alberghiera o ampliare la pubblica utilità dell’Enalc Hotel, magari destinando la struttura alle politiche abitative. Servono risposte rapide e concrete” – conclude la nota.

“Sono state davvero tante le realtà territoriali e i cittadini che sono scesi in piazza del Campidoglio per “festeggiare” il primo anno di giunta grillina. Un anno imbarazzante, inefficiente, durante il quale la sindaca Raggi non è riuscita a imprimere quello sviluppo e quel rilancio per la Capitale, promesso e decantato in campagna elettorale. Infatti l’esecutivo, targato Movimento Cinque Stelle, sta scrivendo una delle pagine più nere della storia politica di Roma, tra faide interne, dimissioni, instabilità amministrativa e incompetenza istituzionale. Dal sociale ai rifiuti, dai trasporti alla vivibilità, dagli sprechi alle municipalizzate, questa amministrazione comunale si è contraddistinta per immobilismo e trasparenza zero. E la manifestazione di ieri è il segno inequivocabile del malcontento popolare che si respira a Roma. La Raggi, dunque, mostri un pizzico di dignità e se ne torni a casa”. Così, come riporta una nota, il consigliere regionale FI Adriano Palozzi, a margine della manifestazione “Dalle Stelle alle Stalle: un anno di nulla”, promossa da oltre trenta tra associazioni e comitati cittadini.

“Su impulso delle associazioni Airmet e Arder ho depositato una richiesta di audizione in commissione Ambiente sull’emergenza legata agli autodemolitori e ai rottamatori, operanti nel territorio capitolino: una questione delicata, che si trascina insoluta da quasi 30 anni con aspetti ambientali e occupazionali potenzialmente pericolosi. Nella Capitale sono presenti oltre cento impianti tra autodemolizione e recupero di metallo: un comparto che genera 3mila posti di lavoro e un fatturato annuo globale che sfiora i 600 milioni di euro. Eppure gli operatori sono costretti ad operare ancora in proroga (che scadrà il prossimo 30 giugno, ndr), incastrati tra una lentezza burocratica e un immobilismo amministrativo che rende incerto il loro futuro. Chiedo, dunque, immediata l’apertura di un tavolo istituzionale con Comune di Roma, Città Metropolitana, Regione Lazio e le parti sociali al fine di avviare un programma serio e condiviso che porti alla risoluzione definitiva della problematica. Come? Portando innanzitutto a termine la verifica dei requisiti di ciascun impianto e, di concerto con i municipi, consentendo l’avvio dei lavori di adeguamento al fine di garantire l’idoneità minima degli impianti per la salvaguardia dell’ambiente, in attesa della stabilizzazione dei siti attuali o della delocalizzazione in nuove aree, e dando quindi attuazione all’Accordo di Programma, sottoscritto nel 1997 tra Regione Lazio, Comune di Roma ed ex Provincia di Roma. La mia audizione sarà l’occasione utile per ascoltare le richieste di autodemolitori e rottamatori, e per comprendere le posizioni degli enti istituzionali coinvolti”. Così, in una nota, il consigliere regionale Fi e vicepresidente della commissione Ambiente, Adriano Palozzi.

Pagina 6 di 28