“Ancora alberi caduti nei quartieri di Monteverde, Parioli e Ostia Antica. Il monitoraggio e la manutenzione, tanto decantati dalla sindaca Virginia Raggi, sono insufficienti e aleatori. I cittadini romani ringraziano”. Così su Twitter, come riporta un comunicato stampa, il consigliere regionale di Forza Italia e vicepresidente della commissione Ambiente, Adriano Palozzi.

Nomadi che fuggono dal campo di via Salone, dove sono stati bruciati alcuni moduli abitativi, e occupano illegalmente uno stabile comunale in via dei Lauri, nel quartiere Centocelle. Questo episodio paradossale dimostra l’anarchia ormai dilagante nei campi della Capitale e l’imbarazzante fallimento del piano rom, tanto decantato dalla sindaca Raggi. Che, più in generale, sulle politiche abitative continua a sbagliarle tutte, mantenendo economicamente chi non ha nessuna intenzione di integrarsi e trascurando le esigenze delle numerose famiglie romane sotto la soglia di povertà. Che fine ha fatto la presenza dell’esercito negli insediamenti nomadi? Che fine hanno fatto le promesse di sostegno alla Capitale d’Italia? Da Minniti alla Raggi, solo fumo negli occhi. E Roma continua ad essere abbandonata dalle istituzioni

“Le prossime elezioni regionali del Lazio rappresentano senza dubbio una grande opportunità per il centrodestra. Abbiamo le carte in regola per conquistare la Regione ed essere alternativa seria e credibile all’incompetenza amministrativa del Pd di Zingaretti e alla demagogia spicciola del Movimento 5 Stelle. Oggi più che mai, dunque, confermiamo la necessità improcrastinabile di unificare tutto il centrodestra intorno a una figura condivisa e unitaria, con un programma di governo innovativo, ambizioso e affidabile. Ben vengano tutti coloro che vogliono mettersi a disposizione del bene del nostro territorio, ma Forza Italia reputa prioritario arrivare a queste elezioni con una coalizione coesa e forte, e, soprattutto, rivendica con forza un ruolo di primo piano nella proposta e nella scelta del candidato presidente”. Così, in una nota, il coordinatore FI Provincia di Roma, Adriano Palozzi.

Giovedì, 09 Novembre 2017 17:54

Atac in crisi e management in alto mare

“Nomine dell’era Raggi nel mirino della Procura, altre indagini della Corte dei Conti, disservizi, disagi, ritardi, un servizio su ferro e su gomma quanto mai insufficiente, personale costretto a lavorare in condizioni proibitive. Crescono giorno dopo giorno le problematiche all’interno di Atac senza che Campidoglio e management della municipalizzata – quello per intenderci voluto dai grillini – riescano a fornire soluzioni concrete e incisive per il salvataggio e il rilancio di Atac. Una Caporetto dei trasporti che deve far riflettere la sindaca Raggi”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Mobilità, Adriano Palozzi.

“Le parti sociali denunciano a gran voce il rischio licenziamento per settecento lavoratori esternalizzati del Policlinico Umberto I. Mia prossima interrogazione all’attenzione del silente presidente Nicola Zingaretti”. 

“Mentre  Pd e M5S litigano sui roghi tossici e si prendono i meriti sull’uso (finalmente) dell’esercito a contrasto del fenomeno, i campi nomadi della Capitale continuano ad essere protagonisti di illegalità e fumi pericolosi, come accaduto – tanto per fare un esempio – negli ultimi due giorni nell’insediamento rom di via Salviati. Realtà puntualmente documentata da Roberto Torre del cdq Tor Sapienza, che da mesi chiede al Campidoglio interventi immediati e concreti per risollevare la vivibilità della periferia est di Roma. Purtroppo senza successo, visto l’immobilismo e il silenzio istituzionale della sindaca Raggi. Dunque bene l’utilizzo dell’esercito contro i roghi tossici, ma basta a questi inutili teatrini mediatici tra piddini e pentastellati. Roma non ne ha davvero bisogno”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Ambiente, Adriano Palozzi.

Martedì, 07 Novembre 2017 14:42

Procura apre inchiesta su caduta alberi a Roma

“La Procura apre un fascicolo di inchiesta sulla sistematica caduta di alberi in territorio romano. Un passo, quello degli inquirenti, che non ci stupisce considerati i numerosi tronchi, crollati sulle strade capitoline in questi mesi, creando paura, disagi al traffico, danni e feriti: l’ultimo proprio oggi in zona Garbatella. Una realtà ambientale e infrastrutturale su cui sinora l’amministrazione Raggi sta dimostrando tutti i propri limiti: sindaca e compagnia grillina, infatti, pur annunciando urbi et orbi controlli approfonditi e interventi di concreta manutenzione, continuano a operare con inutili palliativi che non risolvono assolutamente la questione. Per la stabilità degli alberi e la tutela dell’incolumità cittadina, è necessaria ben altra programmazione”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Ambiente, Adriano Palozzi.

“In un quadro politico che ha visto dominare il non voto, non possiamo che essere soddisfatti per i risultati delle elezioni regionali della Sicilia e delle municipali del Decimo. Le urne, infatti, hanno dimostrato in maniera chiara e indiscutibile il rilancio di Forza Italia e di tutto il centrodestra, a dimostrazione che, ogni qualvolta si procede uniti e coesi, siamo protagonisti e alternativa credibile di buongoverno. Come, appunto, nel municipio di Ostia, dove raggiungiamo un ottimo ballottaggio e ci candidiamo a vincere contro un Movimento Cinque Stelle che perde oltre dieci punti di consenso rispetto alle Comunali capitoline di un anno e mezzo fa. L’impegno di Forza Italia, dunque, non si ferma anzi si rinnova adesso con ancora maggior vigore al fine di confermare e migliorare quanto espresso in questo primo turno di elezioni, lavorando al contempo per intercettare la fiducia di tutti quei cittadini che non sono andati a votare”. Così, in una nota, il coordinatore FI Provincia di Roma e consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi.

Lunedì, 06 Novembre 2017 17:47

Cari grillini, Roma Pulita è un vostro dovere

“Il consigliere capitolino Diaco incensa l’amministrazione grillina al grido “Roma Pulita è un nostro diritto”. Mai dichiarazione fu più falsa e demagogica. Raggi e compagnia, infatti, stanno scrivendo una delle pagine più nere della Capitale d’Italia, dove purtroppo l’unica “normalità” riscontrata è quella fatta di sporcizia e degrado. Agli M5S suggerirei piuttosto lo slogan #RomaPulita è un vostro dovere”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Ambiente, Adriano Palozzi.

 

“Palese incompetenza Raggi sulla vicende delle multe di via Portonaccio? Come volevasi dimostrare. Apprendiamo che il Comune di Roma rischia ora il danno erariale poiché la Corte dei Conti avrebbe aperto un fascicolo sull’intricata vicenda della preferenziale. Secondo la procura contabile se tutti gli automobilisti multati vincessero il ricorso - come accaduto in due recenti casi di fronte al giudice di pace - le spese complessive che il Campidoglio dovrebbe sostenere ammonterebbero a diverse decine di milioni di euro. Insomma, il pericolo per le casse comunali è quanto mai reale. Che farà adesso la sindaca Raggi? Dai grillini sinora abbiamo assistito a un demagogico valzer di dichiarazioni di intenti e a un immobilismo istituzionale imbarazzante. Prima che la situazioni precipiti, dunque, chiediamo alla prima cittadina della Capitale l’istituzione di un tavolo tecnico con tutte le parti interessati affinché si trovi una soluzione concreta, rapida, e quanto più indolore sul pasticciaccio di via Portonaccio”. Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio e coordinatore FI Provincia di Roma, Adriano Palozzi, e il presidente di Assotutela, Michel Emi Maritato.

“Le istituzioni competenti non sottovalutino il monito, lanciato quest’oggi dal garante dei detenuti del Lazio sulla precaria condizioni delle nostre carceri, dove il tasso di sovraffollamento è del 120% rispetto alla portata regolamentare. Dati impietosi a cui, in alcuni casi, si unisce la carenza numerica del personale penitenziario. È necessario, dunque, che gli organi preposti intervengano immediatamente nella convinzione maturata che una buona accoglienza del detenuto e il suo benessere durante il periodo di detenzione dipenda pure dalle migliori condizioni di lavoro di chi è deputato al suo controllo e assistenza. Al contempo, non è più rinviabile una riforma dell’ordinamento penitenziario”. Così il consigliere regionale del Lazio e coordinatore FI Provincia di Roma, Adriano Palozzi.

“Un altro albero caduto nelle scorse ore a Roma, stavolta a due passi da Lungotevere. L’ennesimo pericoloso episodio che testimonia impietosamente il completo degrado e il totale abbandono istituzionale in cui versa la città di Roma a causa della inadeguatezza amministrativa della giunta grillina della sindaca Virginia Raggi. Una realtà ambientale e infrastrutturale che incide negativamente sulla sicurezza dei cittadini capitolini. Ci chiediamo: che fine hanno fatto le politiche di manutenzione e cura del verde, sbandierate dalla Raggi in campagna elettorale? Quali sono realmente i monitoraggi e i controlli avviati? Alla luce delle numerose cadute di alberi in tutta la città negli ultimi mesi, stiamo vagliando la possibilità di presentare un esposto alla Procura della Repubblica su questa delicata questione e sulle eventuali responsabilità di Roma Capitale”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi, il coordinatore FI Primo Municipio Roma-Centro, Luca Aubert e l’esponente FI, Michel Emi Maritato.

Tragedia sfiorata per la caduta di un albero questa mattina nei pressi di Lungotevere. Siamo di fronte all’ennesimo tronco caduto in città, un episodio gravissimo che testimonia la pericolosa incuria in cui versa la Capitale d’Italia, sempre più abbandonata da una amministrazione inefficiente e imbarazzante. La Raggi rifletta sulla propria manifesta incompetenza e, se ha ancora un minimo di dignità istituzionale, rassegni le dimissioni

Pagina 3 di 28