comuneroma.jpgIl monito, lanciato dai sindacati contro le politiche del sindaco Marino e della sua inefficiente squadra di governo, è chiarissimo: i tagli lineari e il bilancio di previsione 2015, varato dal Campidoglio, non rappresentano assolutamente la soluzione ottimale per risollevare la già bistrattata città di Roma dalle ceneri della crisi. Per il primo cittadino si tratta di una bocciatura sonora, l’ennesima conferma dell’inconsistenza di una amministrazione che guarda più al risanamento delle casse comunali, che alle reali istanze delle famiglie romane. Sollecito Marino a non sottovalutare la mobilitazione delle organizzazioni sindacali, né a porre il solito muro dialettico. Serve dialogo, confronto, mediante l’attivazione immediata di un tavolo con le parti sociali al fine di trovare soluzioni condivise ai tanti nodi irrisolti della Capitale”. Così il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi.

aeroporto-fiumicino.jpg“Quanto accaduto all’aeroporto di Fiumicino è un fatto assolutamente allarmante e non possiamo che essere sollevati che nella tragedia non ci sia scappato il morto. Per questo mi sento di ringraziare forze dell’ordine e personale del primo scalo della Capitale, che stanno lavorando con impegno e dedizione per un ritorno alla normalità. Al contempo vorrei esprimere vicinanza ai tanti lavoratori del Terminal, che hanno visto tragicamente andare in fumo posto di lavoro e attività professionale. C’è inoltre un dato oggettivo molto preoccupante e che riguarda la questione sicurezza all’interno del Leonardo Da Vinci e nell’altro polo aereo di Ciampino che, lo ricordo, vive un traffico aereo oltre i limiti di legge. Il Giubileo è infatti dietro l’angolo e comporterà un incremento importante di pellegrini in arrivo nella Capitale. Sarebbe decisamente il caso che tutte le istituzioni competenti, ivi incluse Enac e Adr - di cui la Regione Lazio è azionista con l'1.329 percento - attivassero un tavolo tecnico per delineare una programmazione concreta, tangibile, tesa a garantire la completa sicurezza dell'intero sistema aeroportuale capitolino”. Così il consigliere regionale FI e vicepresidente commissione Trasporti, Adriano Palozzi.

ini.jpg“Voglio esprimere la mia solidarietà ai lavoratori dell’Istituto neurotraumatologico italiano, oggi in protesta sotto la Regione Lazio per rivendicare il sacrosanto diritto allo stipendio. A quanto si apprende, infatti, oltre 1200 dipendenti dell’Ini sarebbero ancora in attesa delle retribuzioni a causa di un contenzioso economico tra la proprietà e l’ente regionale, che dura ormai da tempo. Si tratta di una vicenda occupazionale assai delicata, che mi auguro Zingaretti voglia affrontare con la dovuta attenzione. Per questo motivo reputo improcrastinabile che il presidente attivi immediatamente un tavolo istituzionale con tutti gli enti preposti, ivi incluse le parti sociali, al fine di trovare soluzione unitaria e condivisa all’annosa vertenza”. Così il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi.

aeroporto.jpg"Esistono sfide sportive e sociali, come le Olimpiadi 2024, che esulano dalla semplice e sterile dialettica politica. E' un bene, dunque, che Montezemolo, presidente del comitato promotore per la candidatura di Roma, e Zingaretti si siano confrontati sui temi fondamentali dell'organizzazione, ad esempio sul problema dei collegamenti tra l'aeroporto di Fiumicino e la Capitale". Cosi' il consigliere regionale FI e vicepresidente commissione Trasporti, Adriano Palozzi. "Vorrei che il presidente della Regione mostrasse lo stesso spirito d'iniziativa anche nei confronti del polo aereo di Ciampino, il quale, ben prima dei giochi olimpici e gia' in vista dell'imminente Giubileo, potrebbe veder schizzare alle stelle il numero di voli e di passeggeri in transito alla volta dell'Urbe Eterna. Finora, purtroppo, a parte l'istituzione di un inconcludente tavolo istituzionale, in merito al Pastine Zingaretti ha fatto davvero poco per affrontare e risolvere il preoccupante inquinamento acustico, che attanaglia, arrecando grave disagio, le popolazioni di Ciampino, Marino e Roma. Sarebbe utile, dunque, sapere dal presidente della Regione che ruolo avra' il Pastine adesso e in futuro; e se sia sua intenzione stimolare il ministero dei Trasporti e condurre una reale battaglia a difesa del diritto alla salute e volta alla riduzione del traffico aereo sul polo castellano. Domande importanti, che cittadini e istituzioni locali si pongono ormai da troppo tempo, senza ottenere pronta risposta. Mi auguro che Zingaretti possa fare la dovuta chiarezza".

vmunicipio.jpg“Vogliamo esprimere il massimo sostegno e solidarietà ai 38 lavoratori della Carrefour di via delle Ciliegie a Roma, il cui posto di lavoro è attualmente messo a rischio a causa della decisione di chiudere il centro commerciale, localizzato in piena periferia romana. Si tratta di una vicenda, che ci preoccupa moltissimo, considerato che è in gioco il futuro di quasi quaranta famiglie. Una questione occupazionale allarmante che, danno oltre la beffa, si sta consumando nella più completa indifferenza istituzionale di Municipio, Comune, Regione e Governo nazionale: enti, guarda caso, guidati da un centrosinistra che solo a parole si dichiara accanto ai reali bisogni dei cittadini. Nella speranza che dall'amministrazione pubblica ci sia finalmente il necessario sussulto d’orgoglio, sollecitiamo gli enti preposti ad attivarsi contro i licenziamenti e a difendere con fermezza il diritto al lavoro dei dipendenti della Carrefour. Noi siamo già pronti a questa battaglia di civiltà”. Così in una nota congiunta il senatore FI Francesco Aracri, il consigliere regionale FI Adriano Palozzi e il capogruppo consiliare FI al V Municipio, Claudio Giuliani.

viasalone.jpg“Il mio plauso all’operazione della Polizia Locale di Roma, volta ad allontanare circa 100 persone che alloggiano senza titolo nei moduli abitativi nel campo nomadi di Via di Salone. Finalmente il sindaco Marino sembra cominciare a recepire le innumerevoli denunce di cittadini e opposizioni sul tema sicurezza e politiche di accoglienza, dove sinora l’amministrazione capitolina ha zoppicato. L’auspicio, che sa di sollecitazione, è che l’intervento di oggi non rimanga il solito intervento spot ma rappresenti davvero l’inizio di una operazione legalità, da concretizzare in tutti gli insediamenti nomadi della Capitale: a partire da quelli più problematici come ad esempio La Barbuta, via Salviati e Castel Romano”. Così il consigliere regionale FI e vicepresidente commissione Ambiente, Adriano Palozzi.

berlusconi.jpg“Ho appreso con grande soddisfazione della decisione del tribunale di sorveglianza di Milano. Finalmente il presidente Berlusconi potrà scendere in campo con ritrovata e rinnovata serenità per il rilancio di Forza Italia e, più in generale, di tutto il centrodestra. In qualità di coordinatore azzurro della Provincia di Roma, ribadisco che Berlusconi rappresenta l’unica e vera leadership riconosciuta di Forza Italia. L’augurio, adesso, è che la Corte europea dei Diritti dell’Uomo accolga il ricorso contro le incongruenze giuridiche della Legge Severino al fine di ridare la totale agibilità politica al nostro Presidente”. Così il coordinatore FI per la Provincia di Roma, Adriano Palozzi.

ptgu.jpg“Nelle scorse ore è arrivato il via libera al nuovo piano generale del traffico urbano. Non vorrei che dietro il nobile obiettivo di raggiungere una mobilità sostenibile e al passo con i tempi, si nasconda la malcelata volontà di Marino e Improta di fare cassa sulla pelle delle famiglie romane. Il rischio è piuttosto elevato se si considera che gli automobilisti capitolini (e non solo) dovranno sborsare quattrini per entrare con la propria vettura all’interno dell'anello ferroviario di Roma. Aggiungici la volontà comunale di ristabilire l’indecorose tariffe delle strisce blu e la cancellazione delle relative agevolazioni, entrambe bocciate dal Tar, è la frittata è fatta. Fasce deboli e periferie 'ringraziano', dopo aver già subito l’irrazionale sforbiciata delle linee bus, fatta demagogicamente passare dal Campidoglio come necessaria razionalizzazione. Ma davvero Marino e Improta credono che sia questo il modo giusto per disincentivare armonicamente l'uso del mezzo privato, senza una adeguata offerta di servizi?”. Così il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Mobilità, Adriano Palozzi.

palozzi_copy_copy.jpg“Le dichiarazioni di Ignazio Marino - intervenuto all'inaugurazione della Casa della salute di Ostia - sugli ultimi due presidenti di centrodestra in Regione Lazio, sono assolutamente gravi e offensive. Baggianate gratuite e faziose, quelle del sindaco di Roma, che piuttosto dovrebbe sciacquarsi la bocca e pensare alle sue di inefficienze e a quelle di una amministrazione capitolina, ormai allo sbando. Sollecito il presidente Zingaretti a prendere le distanze dalle inopportune parole del primo cittadino di Roma”. Così il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi.

tasse.jpg“Mentre Zingaretti taglia nastri e farfuglia che il Lazio sta cambiando, ancora una volta esce fuori il vero volto del presidente della Regione: quello di recordman delle tasse. Come testimoniato da autorevoli fonti stampa, il Lazio figura ai primissimi posti nella classifica della pressione fiscale più elevata d'Italia. Una regione, la nostra, dove migliaia di cittadini, già piegati da una crisi economica senza precedenti, sono costretti a pagare pure un Irpef da capogiro. Eppure Zingaretti continua a straparlare di risparmi, spending review e diminuzione della tassazione. Belle parole davvero: peccato che siano lontane anni luce dalla realtà dei fatti”. Così il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi.
Pagina 6 di 35