Mercoledì, 01 Settembre 2010 09:52

Adriano Palozzi torna al lavoro

castellinews, 1 settembre 2010

foto_adriano_3011.jpgDopo una breve pausa estiva Adriano Palozzi torna al lavoro Sostituito in sua assenza dal vice De Santis In agenda l'inaugurazione del nido di Santa Maria delle Mole e l'86esima edizione della Sagra dell'Uva


Al termine di un brevissimo periodo di riposo, durante il quale le attività interne a Palazzo Colonna sono state seguite dal vice sindaco Fabrizio De Santis che, nel corso della sua assenza non ha mai mancato di relazionarlo, ieri è ripresa a pieno ritmo l'attività del Sindaco Adriano Palozzi nel suo ruolo di coordinatore dell'organismo politico amministrativo cittadino. Dopo un primo incontro con tutti i componenti la Giunta Comunale, indirizzato a programmare il lavoro dell'intero esecutivo all'indomani della piccola pausa estiva, il Sindaco ha preso visione delle più urgenti questioni da affrontare e risolvere. In primo luogo le necessità più immediate dei cittadini, molte delle quali già assunte e prese in carico dal suo sostituti nel suo breve periodo di assenza dalla Sede Municipale. Tra le priorità in agenda, l'inaugurazione ufficiale dell'asilo nido comunale di Via Pietro Micca a Santa Maria delle Mole che oggi, primo settembre, come da calendario delle strutture di assistenza all'infanzia, ha dato regolarmente inizio alla sua attività. In vista dell'imminente apertura del nuovo anno scolastico, settore oggetto di costante interesse e cura da parte dell'Amministrazione fin dal suo insediamento a Palazzo Colonna, il Sindaco ha poi messo in luce le importanti prossime iniziative da attivare nel comparto educativo e formativo, in nome del sempre positivo e proficuo rapporto di collaborazione con il corpo docenti e con gli alunni. Attenzione confermata nei confronti dell'intero territorio comunale con sopralluoghi che, nei prossimi giorni, verranno effettuati per verificare lo stato delle cose e le necessità più urgenti post ferie ferragostane. Il Sindaco si è poi relazionato con i suoi Assessori in merito alle iniziative previste per la 86esima edizione della Sagra dell'Uva che, come da tradizione, si svolgerà a Marino la prima domenica di ottobre. Molte le novità in programma per la più antica manifestazione italiana di genere che, istituita nel 1925 per iniziativa del poeta Leone Ciprelli nel giorno in cui si onora la Madonna del Rosario, con il corteo storico in costume d'epoca rievoca il rientro trionfante di Marcantonio Colonna, Signore di Marino, dalla battaglia di Lepanto.
Martedì, 03 Agosto 2010 13:30

I "finiani" dialogano con Palozzi

Castellinews, 3 Agosto 2010

foto_1_piano_adriano.jpgNota di AreaNazionale Castelli Romani

«Nuovi diritti, legalità e etica pubblica nel Centrodestra che nascerà nel 2011» Le idee di "Futuro e Libertà per l'Italia" sul territorio in vista delle prossime amministrative Redazione Comunali/Marino: i "finiani" dialogano con Palozzi

(Marino - Politica) - «Lavoreremo sul territorio perché il centrodestra unito e aperto a tutte le forze libere torni a vincere, nella prossima primavera, le elezioni con Adriano Palozzi sindaco. Futuro e Libertà per l'Italia si annuncia d'altra parte come un contenitore ancor più propulsivo per tutte le istanze laiche e riformatrici presenti nell'alleanza di centrodestra. Argomenti che a Marino abbiamo portato avanti con coerenza nei quattro anni di amministrazione trascorsi che ci hanno visto inseguire e difendere, prima con i Riformatori Liberali, poi all'interno del Popolo della Libertà,l'affermazione delle tematiche a noi più care anche in ambito amministrativo e cittadino come la libertà in economia e i il tema dei diritti, in particolare quello dell'integrazione attraverso la quale giungere all'affermazione della cittadinanza per i nuovi italiani». Con queste parole Daniele Priori, già presidente dei Riformatori Liberali Città di Marino, quindi fino allo scorso dicembre portavoce del sindaco Adriano Palozzi, oggi con Benedetto Della Vedova tra i sodali della cosiddetta "svolta" animata dal presidente della Camera, torna a mettere sul campo le questioni che la nuova formazione finiana intende porre all'interno delle alleanze di centrodestra presenti e future. «La rinnovata alleanza con le formazioni che compongono il centrodestra marinese – ha detto Valerio Lamorte, tra i promotori di AreaNazionale, componente finiana vicina agli onorevoli Roberto Menia e Silvano Moffa – verterà ovviamente anche sui temi della legalità e dell'etica pubblica sui quali noi di AreaNazionale, così come gli amici delle altre associazioni vicine al Presidente della Camera, intendiamo animare un dibattito mirato ad allargare il centrodestra a tutte quelle espressioni civiche che si fanno portavoci della necessità di avere una politica trasparente, limpida e dedita esclusivamente all'interesse della nazione e della collettività, riperimetrando un'area che attinge alla tradizione offrendosi a nuove sintesi, a percorsi innovativi e di modernizzazione». «Marino – hanno concluso Priori e Lamorte – è da sempre un terreno fervido di interessanti iniziative politiche, sociali e culturali. Siamo certi che potrà diventare l'ottimo laboratorio per un altro quinquennio di leale collaborazione tra le varie anime del centrodestra futuro, a partire dalle Amministrative del 2011».

Castelinews, 27 Luglio 2010
adriano_c.jpgReplica del Sindaco
Una iniziativa annunciata da associazione Robin Hood per Marino, la Lista Onorati, l'associazione Marino Città Aperta e Rinnovamento Democratico

«Gli unici preposti a farlo sono i nostri uffici tecnici comunali. I cittadini diffidino da certe fantomatiche volontà che hanno l'unico scopo di racimolare qualche consenso in più» Redazione Marino: sportello per l'acqua, critico Palozzi

(Marino - Politica) - Alcuni organi di stampa hanno riportato oggi la notizia della imminente apertura di uno sportello informativo a Marino per visionare le bollette emanate da Acea e fornire alla cittadinanza tutte le informazioni utili in merito. A tal proposito interviene il sindaco della Città di Marino, Adriano Palozzi, che chiarisce la posizione sua e dell'Amministrazione comunale in merito alla vicenda: «Pensavo – ha tuonato il primo cittadino – che, dopo le bugie sul Piano Regolatore di Marino, Onorati avesse finito di inscenare la sua commedia e di prendere in giro i cittadini. E invece mi sbagliavo, perché continua a farlo in maniera spudorata, questa volta parlando di acqua pubblica. Strabuzzo gli occhi nell'apprendere dell'apertura di un fantomatico sportello informativo che dovrebbe avere il compito di risolvere i problemi dei cittadini di Marino sulla bollettazione di Acea. Tutto questo è assurdo e ha come unico scopo quello di andare a caccia di qualche consenso in più in vista delle elezioni del prossimo anno, tirando indebitamente in ballo l'Amministrazione e l'Acea. Informiamo la cittadinanza – ha continuato il sindaco – di diffidare da questo tipo di iniziative e di rivolgersi direttamente agli uffici tecnici di competenza del Comune di Marino che, oltre ad essere sempre disponibili, sono gli unici in grado di dare risposte concrete sulle tematiche inerenti il servizio idrico integrato. Ricordo a questi signori che l'ingresso in Acea non è avvenuto per forza ma in ottemperanza alla legge Galli del 1994, approvata dall'allora Governo nazionale di centrosinistra. Nel 2003 il Commissario Straordinario, Fausto Gianni, ratificò, a norma di legge, l'entrata del Comune di Marino ad Acea Ato2 e l'attuale Amministrazione comunale non ha fatto altro che definire tale passaggio per non incorrere in gravi sanzioni. Resteremo – ha concluso il Sindaco – sempre vicini alla nostra gente, perché è questo quello che la nostra coscienza ci impone di fare, e continueremo a farlo solo ed esclusivamente nell'interesse del bene comune».

Castellinews, 24 Giugno 2010
palozzi_24_06.jpg Continua il botta e risposta fra il Sindaco e il suo avversario «È veramente assurdo sentire certe cose proprio dal Consigliere provinciale, che sa di mentire e continua a farlo in maniera spudorata, spalleggiato da Ivano Ciccarelli» Redazione Comunali/Marino: Palozzi a Onorati: «sei un bugiardo»

(Marino - Politica) - Non si placa la polemica sul Prg di Marino. Il sindaco, Adriano Palozzi, in merito alle ultime affermazioni del Consigliere comunale Ugo Onorati e di Ivano Ciccarelli di Marino Città Aperta, prende posizione e passa nuovamente al contrattacco: «È veramente assurdo – ha dichiarato il primo cittadino – sentire certe cose proprio dall'onorevole Ugo Onorati, che sa di mentire e continua a farlo in maniera spudorata, spalleggiato da Ivano Ciccarelli. La verità che i cittadini di Marino devono sapere, una volta per tutte, è un'altra e non quella sbandierata ai quattro venti in maniera ridicola da un ex sindaco che viene ricordato soltanto per i danni causati nei suoi pochi e disgraziati mesi alla guida della città». «Al contrario di quello che afferma Onorati, non è vero – ha proseguito Palozzi – che ho votato a favore della prima stesura della variante generale al Prg, approvata con delibera di Consiglio comunale 62 del 24 novembre 2000.
castellinews, 28 giugno 2010
palozzi_28_06_2010.jpgContinua il botta e risposta fra i due politici
«Continua a mentire e sa di farlo» «Poteva ricordarsi da Sindaco di fare le dovute controdeduzioni alla variante al Prg. Parlare adesso non ha senso. Stia zitto e ci lasci lavorare in santa pace»

Comunali/Marino: Palozzi, nuovo affondo su Onorati 
- In merito alla questione sul Piano regolare generale di Marino, il consigliere comunale Ugo Onorati, intervenendo ancora oggi sulla stampa, ha dato modo al sindaco Adriano Palozzi di replicare nuovamente. «Continuo a ripetere – ha affermato il primo cittadino – che Onorati mente e sa di mentire. Ripeto, per l'ennesima volta, che io, Adriano Palozzi, non ho votato a favore della prima stesura della variante generale al Prg di Marino. Se c'è uno che difetta di buona memoria è proprio l'onorevole Onorati che continua a prendere in giro la gente con le sue dichiarazioni che non hanno assolutamente nulla di vero. Farebbe bene a documentarsi meglio e a rispolverare la delibera di Consiglio comunale 62 del 24 novembre 2000 per rendersi finalmente conto che tra i consiglieri comunali che la votarono a favore il nome del sottoscritto non c'è».
n125887454108603_68031.jpgCastellinews, 22 Giugno 2010
A Santa Maria delle Mole  Sabato 19 giugno
 
Almeno mille persone sono scese in piazza a Santa Maria delle Mole per festeggiare i quattro anni dell'Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Adriano Palozzi Comunali/Marino: Palozzi apre campagna per il 2011

(Marino - Politica) - Almeno mille persone sono scese in piazza a Santa Maria delle Mole sabato scorso per festeggiare i quattro anni dell'Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Adriano Palozzi.
Sul palco, allestito in piazza Sandro Sciotti, oltre al primo cittadino e al presidente del Consiglio Comunale, Umberto Minotti, moderatore della serata, sono salite le più alte cariche politico-istituzionali del Lazio, tutte animate da un unico spirito: ribadire con forza e convinzione il buongoverno di Palozzi e della sua squadra in questi quattro anni a Marino e affermare la sua candidatura a sindaco anche in vista delle prossime elezioni amministrative che si terranno nella primavera del 2011.
Punto a Capo online, 16/05/2010

palozzi_punto_a_a_capo.jpgMarino: Palozzi seppellisce l'ex Giunta Onorati "Lui fu un sindaco zimbello, preso a schiaffi e messo in fuga. Il centro-destra ha portato stabilità. Stia zitto e non si curi dei miei incarichi. Sappia solo che mai avrei lasciato la città a gente tanto inaffidabile.


”Dopo quattro anni di stabile Amministrazione non posso accettare lezioni da un ex sindaco che ha amministrato male per venti mesi ed è riuscito a farsi prendere a schiaffi dagli imprenditori non essendo riuscito a risolvere nemmeno uno dei tanti problemi della città ma, anzi, centrando proprio l’obiettivo opposto, quello di portare quello, cioè, di portare il Comune e la società marinese alla depressione e alla disgregazione totale”.
Con queste parole il sindaco di Marino, Adriano Palozzi ha ribattuto alle valutazioni diffuse in questi giorni da alcuni organi di stampa e di informazione on line rispetto all’Amministrazione comunale di Marino e alla sua maggioranza di centrodestra da quattro anni ormai alla guida della città. “Ugo Onorati prima di dire la sua sul Popolo della Libertà e sul centrodestra di Marino – ha ribattuto Palozzi — guardi dentro l’orticello di casa sua. Ripensi all’ulteriore aggravio di debiti che la sua breve ma oltremodo scellerata giunta ci ha lasciato e all’opprimente Piano Regolatore che ha voluto a tutti i costi portare ad approvazione quando noi di centrodestra ne chiedevamo la revoca, rifletta sull’improponibile e irresponsabile risentimento popolare creato attorno alle vicende urbanistiche, dalla Zona 167 che aveva promesso di risolvere alle delibere 50 di Santa Maria delle Mole. E torni, se li ricorda, a rivedere i passaggi che l’hanno trasformato dall’essere un sindaco eletto con il 70% dei voti in uno zimbello costretto a lasciare il Palazzo dalle uscite secondarie. Non da ultimo Ugo Onorati è stato l’unico sindaco che rescindendo il contratto con la ditta che allora si era regolarmente aggiudicata il servizio di nettezza urbana (la Neturbà) oltre ad aver creato incredibili disagi al decoro e all’igiene della città, ha fatto in modo che ancora oggi decine di operatori ecologici, dopo sei anni, non abbiano ancora avuto da quell’azienda le liquidazioni e gli ultimi stipendi di quel periodo ormai così lontano nel tempo”.
palozzi_1305.jpgcastellinews, 13 Maggio 2010
Gli assessori sottoscrivono unanimi


Dichiarazione congiunta in Consiglio comunale dei gruppi Pdl, Udc, Costruiamo il Decentramento e Idee Nuove
Il tutto è riportato su un documento politico-amministrativo per rilanciare l'azione della Giunta nell'ultimo anno ed aprire alle nuove prospettive del centrodestra 

Il centrodestra di Marino, con un anno di anticipo e l'ufficialità di un documento politico-programmatico di sintesi e apertura verso le nuove prospettive del centrodestra nazionale, sceglie di ricandidare a Sindaco l'attuale Primo cittadino, Adriano Palozzi. Un passaggio politico tempestivo, definito con una netta compattezza e la fondamentale apertura verso la società civile e le nuove realtà politiche e civiche venute alla luce nei quattro anni trascorsi dal 2006 ad oggi quello compiuto dalla maggioranza al governo della Città di Marino nella cornice solenne dell'assise civica che ha approvato il penultimo Bilancio della consiliatura 2006/2011. Un documento politico, dunque, di sintesi e introduzione alla nuova stagione programmatica che intanto in questa prima fase è stato sottoscritto da tutte le forze politiche che hanno governato la città nei quattro anni trascorsi: Pdl, Udc e le liste civiche Costruiamo il Decentramento e Idee Nuove oltre a tutti i consiglieri e gli assessori comunali.
comune_di_marino.jpgNuova ordinanza anti immondizia
Castellinews 10 Maggio 2010

Multe ai trasgressori fino a 500 euro. Secondo i dati tecnici e fotografici prodotti dalla Multiservizi, molti tra i residenti a Frascati, Grottaferrata e Ciampino, dove è attualmente in vigore il sistema di raccolta differenziata porta a porta, farebbero uso dei contenitori posti nel territorio comunale per il conferimento dei loro rifiuti Redazione Marino: Palozzi contro i paesi ricicloni limitrofi (Milano - Politica) - Con un'ordinanza, il Sindaco Adriano Palozzi fa divieto ai non residenti nella Città di Marino, di conferire rifiuti solidi urbani all'interno dei contenitori stradali di pertinenza del territorio. Secondo i dati tecnici e fotografici prodotti dalla Multiservizi dei Castelli di Marino, molti tra i residenti nei Comuni limitrofi come Frascati, Grottaferrata e Ciampino, dove è attualmente in vigore il sistema di raccolta differenziata porta a porta, farebbero uso dei contenitori posti nel territorio di Marino per il conferimento dei loro rifiuti. In contiguità con l'entrata in vigore del sistema di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani su strada che Palazzo Colonna si appresta a varare nel prossimo mese di giugno, il Sindaco Adriano Palozzi ha emesso un provvedimento restrittivo urgente con il quale, ai cittadini non residenti nel Comune di Marino, viene fatto divieto di conferire rifiuti nei contenitori stradali di pertinenza del territorio.
fotoadriano_30_11_b.jpgCastellinews, giovedì 6  maggio 2010

La Procura di Velletri sta ancora indagando sulle presunte illegalità commesse dal Dirigente dell'Ufficio tecnico del Comune, riconducibili all'Amministrazione marinese «Sicuramente è un provvedimento che ci deve far riflettere. Chi lavora può commettere degli errori e se questi verranno accertati, saranno stati commessi in buona fede» Jacopo Paoletti Marino: vicenda Petrini, così il Sindaco Adriano Palozzi (Marino - Attualità) - Circa un mese fa il Dirigente dell'Ufficio tecnico del Comune di Marino, Stefano Petrini, è stato sospeso dal Tribunale di Velletri dal suo incarico. Abbiamo chiesto direttamente al Primo cittadino marinese, Adriano Palozzi, la sua opinione per fare chiarezza sulla vicenda. «Aspettiamo che la Procura concluda le indagini necessarie e poi vediamo cosa emergerà – ha esordito il Sindaco –. Adesso non mi sembra giusto entrare nel merito, ritengo più corretto lasciare la riservatezza a Petrini. Sicuramente è un provvedimento che ci deve far riflettere, perchè ogni cosa che accade deve portare ad una riflessione». Palozzi ha poi sottolineato che la situazione non è così grave come potrebbe sembrare: «Si tratta soltanto di una sospensione, che scade a breve, così l'Ingegner Petrini potrà rientrare in servizio. Se vengono presi dei provvedimenti ci saranno dei motivi, ed è giusto che esista una Magistratura che indaghi».
Pagina 28 di 36