Mercoledì, 18 Maggio 2011 13:26

MARINO, IL REGNO DI ADRIANO II

Il Tempo, 17 maggio 2011
adriano-palozzi-e13007913504641.jpgPalozzi rieletto sindaco. L'uscente sostenuto da Pdl, La Destra e Terzo Polo «Un risultato storico. Sono e sarò il sindaco di tutti»
 
A Marino comincia il regno di Adriano II. Il sindaco uscente Palozzi, sostenuto da Pdl, La Destra, Udc, Fli, Api, è stato rieletto con un consenso praticamente bulgaro, oltre il 62% delle preferenze. Il candidato del Partito democratico Onorati ha appena sfiorato il 24% dei voti. Staccatissimi gli altri: Adolfo Tammaro ha preso il 5,2%, Marco Rapo il 4,7%, Giuseppe Panella 1,72% e Lioi lo 0,9%. «È un risultato straordinario, mai accaduto a Marino che mi emoziona fortemente perché premia il percorso fatto in cinque anni – dice a caldo soddisfatto il neoriconfermato Adriano Palozzi - La gente l'ha capito e mi è stata vicino perché io sono stato e sarò il sindaco di tutti. Questa vittoria senza precedenti, premia senz'altro un lavoro di squadra, una coalizione grandissima che mi ha aiutato ad andare avanti. Sono arrivato alla rielezione con un consenso incredibilmente sproporzionato dopo mesi difficili, nei quali hanno provato in tutti i modi a gettarmi fango addosso. Mi riferisco all'assurda combriccola dell'Italia dei Valori e dello stesso Onorati che adesso si è messo a raccogliere tutto quello che ha seminato: una manciata di voti che si sono autoregalati. I cittadini sono con me perché io ho saputo mettere in atto il governo del fare, della concretezza, lasciando da parte le chiacchiere al centrosinistra». Sul futuro Palozzi ha le idde chiare: «Sono già al lavoro e continuerò sempre a lavorare per il bene di Marino.
Destranews, 11 maggio  2011
adri_san_barnaba.jpgMARINO -città di grande tradizione, negli ultimi cinque anni ha visto il governo “virtuoso” di un giovane Sindaco, Adriano Palozzi. E’ stato infatti capace di risanare le casse comunali, quasi venti milioni di euro, e risolvere vecchi contenziosi; poi superate queste emergenze, si è intestardito ad attuare programmi e progetti per cercare di migliorare la città. Ed ecco, stanno vedendo luce in un solo anno, dopo oltre venti anni di promesse, le case in zona 167, case sociali per i giovani; poi la riapertura del Pronto Soccorso, parcheggi ed aree giochi dai nuovi giardini e la riqualificazione dei verdi parchi, come quello della Pace o il Bosco Ferentano, con zone finalmente pulite per i percorsi all’aria aperta. Proprio all’aria aperta è ricominciata la rivalutazione del territorio, con le nuove aree dei mercati e la vendita dei prodotti tipici del territorio, con la convenzione stipulata con la Coldiretti, fino a rivitalizzare la tradizionale e famosa Sagra dell’Uva, per ridare identità al territorio. E quindi alla cultura, con un interesse sempre maggiore con mostre e musica e serate teatrali. Poi l’accoglienza, con la rivalutazione degli spazi vivibili, con rifacimento di strade, piazze - la Pompeo Castiglia, la Sciotti appena finita - con luci ed arredi urbani, perché anche l’estetica è importante, pure a rifare la facciata del Palazzo Colonna Comunale. Un lungo elenco, ma è la sequenza di un filo logico che Adriano Palozzi segue nello suo schema di rivalutazione della città e fruizione delle aree. Così gli chiediamo di rivelare quelli che sono i suoi progetti futuri per migliorare il livello di vita della città.
D. - Adesso da dove ripartirebbe, se con la vittoria si ripresentassero altri cinque anni di impegni? Palozzi – “Ripartirei dalle strade, dalla sicurezza. Marino è una città sicura e non è attraversata da fenomeni di microcriminalità. Tuttavia, è necessario prevenire, con un coordinamento interforze tra le Forze locali e di stato, per dare la migliore risposta alla sicurezza della città. Una città viva, partecipata, ricca di relazioni umane e culturali, lanciata nello sviluppo delle sue tradizionali attività, con una strategia di marketing territoriale e con un piano di valorizzazione delle opportunità del suo territorio, che sono tante. Questa è la città che sogno”.
Il Mamilio -Territorio, 16 maggio 2011
marino_palozzi_11_05_171.jpg Fuori dal Consiglio comunale tutti gli altri candidati
Trionfo del sindaco uscente: il Pdl è al 35%, un dato che non ha eguali da nessuna parte

Aggiornamenti in tempo reale.
17/05/11 - ore 9.05 - Trionfa il sindaco uscente Adriano Palozzi che si impone al primo turno. Ecco i dati definitivi: Adriano Palozzi(centrodestra): 60,80%; Ugo Onorati (centrosinistra): 24,94%; Marco Rapo(liste civiche): 6,32% (fuori dal Consiglio); Adolfo Tammaro (liste civiche): 4,94% (fuori dal Consiglio); Giuseppe Panella (lista civica): 2,04% (fuori dal Consiglio); Alessandro Lioi (lista civica): 0,93% (non entra in Consiglio). I seggi - Maggioranza (16) : 10 Pdl (35,04%); 3 lista civica Idee nuove (11,64%); 1 Api (5,53%); 1 lista Costruiamo il decentramento (5,12%); 1 Udc (4,09%). Minoranza (5): 4 Pd (12,61%); 1 lista Onorati sindaco (5,63%).
ore 19,00 - Grande soddisfazione nel centrodestra marinese.
La vittoria di Adriano Palozzi è certa. Dal comitato del riconfermato sindaco sottolineano la grande affermazione di Palozzi anche nelle zone tradizionalmente più di sinistra, come a Cava dei Selci. Onorati fermo al 26%. Tammaro oltre il 5%. Rapo oltre il 4,5%.
ore 17.58 - I numeri provenienti da Marino sembrano confermare la netta affermazione del sindaco uscente Adriano Palozzi (intorno al 60%). Onorati fermo al 25%. Lo stesso Palozzi ha rotto gli indugi e inviato un messaggio su Facebook a metà scrutinio: "Abbiamo vinto alla grande amici miei. Grazie di cuore a tutti".
Paconline, 16 maggio 2011
dsc_01281.jpgMarino. A Castelluccia i Moderati superano il 74% PROIEZIONI ore 20: SU 10MILA VOTI IL 61,2% E’ PER PALOZZI E IL SINDACO ANNUNCIA LA RIELEZIONE SU FACEBOOK: “HO DATO L’ANIMA PER QUESTA CITTA’. ABBIAMO STRAVINTO. SONO COMMOSSO”.

Alle 20,00 sono sette sulle trentuno totali le sezioni che hanno ultimato lo scrutinio. Oltre 10mila i voti scrutinati in 25 sezioni. Il sindaco Adriano Palozzi con la sua Coalizione dei Moderati rimane saldamente in testa con il 61,23%. Segue a distanza Ugo Onorati con il 25,96%. Continuano a giocare la gara per il terzo posto i due candidati civici Adolfo Tammaro (Marino Futuro con Tammaro, Marino Pulita eLista Tammaro) al 5,2% e Marco Rapo (Azione Cittadina, Lista Marco Rapo Sindaco e Marino viva) al 5,05%. Segue il candidato per i diritti civili, Giuseppe Panella all’1,7% e chiude Lioi della Lista Civica per Santa Maria delle Mole con lo 0,9%. Tra le sette definitive dopo l’exploit di Cava dei Selci, assolutamente sorprendente il dato di Castelluccia dove nel seggio numero 18 di via delle Molette Palozzi si è attestato al 74’7% con 571 voti. I dati entusiastici che vedono il sindaco uscente sopra il 60 dalle 16 di oggi hanno portato il sindaco Palozzi, già alle 18,30, ad annunciare in prima persona via Facebook ai suoi sostenitori la vittoria al primo turno. “Abbiamo vinto al primo turno. Anzi stravinto. Oltre il 60% Grazie amici miei vi voglio bene!” Un post seguito da un diluvio di commenti ai quali il rieletto sindaco Palozzi ha risposto alle 20: “Grazie a tutti, amici miei, mi fate commuovere così!!! Ho dato l’anima e tutto l’amore possibile alla nostra città. Mi avete ripagato in modo inaspettato. Grazie
ancora!!!”
Venerdì, 13 Maggio 2011 11:13

Marino/comunali: intervista a Palozzi

Castellinews, 13 maggio 2011
fotoadriano_30_11_b.jpgIn vista di una possibile rielezione
Il candidato Sindaco: «Dai 5 anni d'emergenza ai prossimi cinque di sviluppo»

 
Redazione Marino/comunali: intervista a Palozzi (Marino - Politica) - Di seguito l'intervista al Sindaco di Marino e candidato Sindaco per il centrodestra Adriano Palozzi.
Adesso da dove ripartirebbe, se con la vittoria si ripresentassero altri cinque anni di impegni?
«Ripartirei dalle strade, dalla sicurezza. Marino è una città sicura e non è attraversata da fenomeni di microcriminalità. Tuttavia, è necessario prevenire, con un coordinamento interforze tra le Forze locali e di stato, per dare la migliore risposta alla sicurezza della città. Una città viva, partecipata, ricca di relazioni umane e culturali, lanciata nello sviluppo delle sue tradizionali attività, con una strategia di marketing territoriale e con un piano di valorizzazione delle opportunità del suo territorio, che sono tante. Questa è la città che sogno».
Cosa prevede per lo sviluppo del territorio?
«Insieme alle cantine storiche, il potenziamento delle reti infrastrutturali per la definitiva riunificazione del territorio. Un progetto pubblico-privato che si riunisca in un "documento strategico di riassetto" del territorio, non più diviso dall'arteria statale, ma funzionale con ampi spazi verdi e parcheggi, aree queste create dagli imprenditori edili in convenzione secondo le cubature approvate. Un protocollo d'intesa di cui ho già tracciato i passi a confronto con la Regione Lazio. In tale quadro si inserisce anche l'emergenza abitativa, soprattutto l'edilizia popolare. Ritengo che sia necessario puntare sulle possibilità di rilancio che ne deriverà dai fondi immobiliari previsti e dal "piano casa"».
Il mamilio-territorio, 12 Maggio 2011marino_polverosp_11_05_121.jpg
Domani a Cava dei Selci il ricandidato sindaco chiude la campagna elettorale.

Il governatore del Lazio ha appoggiato ancora una volta la candidatura di Palozzi. E ha parlato di ospedali e Piano rifiuti

Ancora una volta ai Castelli romani, ad appena due giorni di distanza dall'esplosiva e contestatissima uscita genzanese, il governatore del Lazio Renata Polverini ha nuovamente fatto tappa a Marino dall'amico Adriano Palozzi. Con toni decisamente più pacati e larga in sorrisi, senza evocare membri maschili né parassiti di sorta, la Polverini ha comunque rimarcato quelle che sono state le punte di diamante della campagna elettorale di Palozzi: urbanistica e, soprattutto, sanità.
Paconline, 9 maggio 2011
comizio_7_maggio_smm.jpgIn piazza Sandro Sciotti il comizio elettorale per la rielezione a Palazzo Colonna del leader della Coalizione dei Moderati. Il presidente dei deputati del Pdl parla di Palozzi come del “miglior sindaco del Lazio”. E lui: “Ci aspetta una settimana decisiva per non permettere a Onorati e ai suoi amici di tornare a fare il male di Marino e continuare con una sana e coerente azione amministrativa” Una piazza Sandro Sciotti colma e appena rimessa a nuovo ha accolto lo scorso sabato il comizio elettorale per Adriano Palozzi sindaco. L’iniziativa è stata curata dalla Coalizione dei Moderati composta da Pdl, Udc, Fli, Api, Idee nuove con Palozzi Sindaco, Costruiamo il De centramento, Uniti per Marino e Forza del Sud. A salutare la ricandidatura di Adriano Palozzi sono intervenuti molti big regionali e nazionali dei partiti alleati per la rielezione per il secondo mandato consecutivo dell’attuale primo cittadino. Su tutti l’onorevole Fabrizio Cicchitto, presidente dei deputati del Pdl, che ha salutato i presenti esprimendo il suo giudizio su Adriano Palozzi definito da lui “il miglior sindaco del
Pagina 24 di 40