Valerio Scalia, membro del Direttivo del Pdl di Nettuno e Presidente del Consiglio Comunale dei Giovani ha deciso di sostenere la candidatura al Consiglio Regionale del Lazio di Adriano Palozzi. Si chiude così il suo percorso politico con il movimento "Eurota", ma non il suo impegno nel Popolo della Libertà che lo vedrà coinvolto in prima persona alle prossime elezioni comunali. Il giovane Scalia è infatti candidato al Consiglio Comunale di Nettuno ed insieme ad Antonella Turco, referente territoriale di Adriano Palozzi e coordinatrice comunale di "Città Nuove", sosterrà la candidatura a sindaco di Rodolfo Turano. "Sostenere Adriano Palozzi e fare parte della sua squadra sarà per me un onore - ha dichiarato Scalia -: è un candidato giovane che ha dimostrato una forte carica attrattiva grazie ai fatti e non certo alle promesse. È questo il modello politico che con il sostengo di tutti dobbiamo portare in Regione". "L'entusiasmo e la voglia di fare dei giovani come Valerio Scalia - ha commentato Adriano Palozzi - sono un valore aggiunto irrinunciabile per chi, come me, vuole dare vita a un modo nuovo di fare politica. I giovani, queste generazioni che seguono la mia, in qualche caso i nostri fratelli minori, in qualche altro anche le persone che, come me, corrono verso i quarant'anni, sono come fogli candidi, puliti che hanno bisogno, anzi, ci chiedono risposte chiare, pulite. A partire dalla pubblica amministrazione fino alla gestione e all'organizzazione della vita quotidiana in tutti i settori, spetta a noi accoglierli e dare loro queste risposte”.

Sito in piazza Lepanto, il centro di studi sull’audiovisivo e su tutto quanto interessi l’immagine e il suo movimento, nasce per volontà dell’amministrazione comunale in collaborazione con «Gli Archivi del ‘900» e sarà inaugurato il prossimo 14 febbraio (ore 11.30).

MARINO - A Marino, nel cuore dei Castelli Romani, in quello che fu il Palazzo di Marcantonio e Vittoria Colonna, prende vita il «Mak Film, la Casa degli Autori», un centro di studi cinematografici dedicato a tutti coloro che, a qualsiasi titolo, hanno operato e operano nel cinema. Dal regista a tutte le maestranze che, con la loro professionalità, continuano a rendere grande il cinema italiano.

Sito in piazza Lepanto, il centro di studi sull’audiovisivo e su tutto quanto interessi l’immagine e il suo movimento, nasce per volontà dell’amministrazione comunale in collaborazione con «Gli Archivi del ‘900».

Soggetto culturale attivo dove l’amore per il cinema, la ricerca e la sperimentazione possano trovare soddisfazione e soluzioni positive così da qualificarlo come palestra culturale territoriale e nazionale, verrà inaugurato giovedì 14 febbraio prossimo, alle ore 11.30.

Saranno presenti il sindaco di Marino Adriano Palozzi con l’assessore alla Cultura Otello Bocci e i membri l’Amministrazione comunale e il Consiglio.

Madrina dell’evento l’attrice marinese Angela Cavo. Una presenza di rilievo in un momento importante come l’apertura del Mak Film, nelle parole del sindaco Palozzi e dell’assessore Bocci, quale tributo e riconoscimento al mondo artistico territoriale.

Diretto da Ernesto Nicosia, segretario generale de Gli Archivi del ‘900, sodalizio fondato da Anna Maria Camerini ed Evelina Nazzari, il Mak Film si avvale della consulenza artistica di Arnaldo Colasanti scrittore e critico letterario e cinematografico.

All’interno del Mak Film di Palazzo Colonna, dotato di moderne strutture multimediali e tecnologie informatiche, vi saranno libri, manoscritti, press-book, sceneggiature, manifesti, foto, film e cimeli restaurati, messi a disposizione della comunità e dei cultori della materia così come degli studenti.

Strumento di promozione della cultura cinematografica e omaggio ai prestigiosi traguardi raggiunti dal cinema italiano, la Casa degli Autori, luogo di cenacoli culturali, proiezioni cinematografiche d’autore e rassegne, mostre, convegni e congressi, conferenze e dibattiti, nel lungo termine sarà sede di iniziative volte a scoprire e valorizzare nuovi talenti. Raccontando ai giovani la storia del loro Paese e del territorio.

Il Mak Film, la Casa degli Autori è un sogno che si avvera, nel commento del sindaco Palozzi e dell’assessore Bocci. Un importante centro di cultura, nel cuore della città, che vedrà la collaborazione e la presenza dei grandi che, quotidianamente, in qualità di registi, soggettisti e sceneggiatori, fotografi e musicisti, scenografi e costumisti, modellisti e arredatori, truccatori e coreografi, affrontano i vari aspetti del cinema nella sua concretezza.


Inaugurazione giovedì 13 febbraio, ore 11.30 – Piazza Lepanto

Cerimonia di inaugurazione Mak filmA Marino, nel cuore dei Castelli Romani, in quello che fu il Palazzo di Marcantonio e Vittoria Colonna, prende vita il «Mak Film, la Casa degli Autori», un centro di studi cinematografici dedicato a tutti coloro che, a qualsiasi titolo, hanno operato e operano nel cinema. Dal regista a tutte le maestranze che, con la loro professionalità, continuano a rendere grande il cinema italiano. Sito in piazza Lepanto, nasce per volontà dell’Amministrazione comunale in collaborazione con «Gli Archivi del ‘900». Soggetto culturale attivo dove l’amore per il cinema, la ricerca e la sperimentazione, possano trovare soddisfazione e soluzioni positive così da qualificarlo come palestra culturale territoriale e nazionale, verrà inaugurato giovedì 13 febbraio prossimo, alle ore 11.30. Presenti il sindaco di Marino Adriano Palozzi con l’assessore alla Cultura Otello Bocci. Padrini dell’evento gli attori Angela Cavo e Marco Brancato. Una presenza di rilievo in un momento importante, nelle parole quale riconoscimento a Diretto da Ernesto Nicosia, segretario generale de Gli Archivi del ‘900, sodalizio fondato da Anna Maria Camerini ed Evelina Nazzari, il Mak Film si avvale della consulenza artistica di Arnaldo Colasanti scrittore, critico letterario e cinematografico.
Martedì, 12 Febbraio 2013 01:02

Elezioni Regionali 2013 - Spot

Martedì, 12 Febbraio 2013 01:00

Elezioni Regionali 2013

“L’attuale momento politico che sta sfiorando l’anarchia mi obbliga a risalire in politica, tra i cittadini per chiedere loro, ancora una volta fiducia nel sostenere la candidatura dell’amico Adriano Palozzi nella lista del Pdl al Consiglio regionale del Lazio”.
Fabrizio Marconi, importante politico del territorio dei Castelli Romani, già consigliere comunale di Grottaferrata e Frascati, nonchè Consigliere della Provincia di Roma, ritorna con una motivazione forte: la rappresentanza territoriale, da sempre caposaldo della sua politica, ritrova in Adriano Palozzi il migliore interprete.
“Adriano Palozzi è un uomo che viene dal territorio – continua Marconi -, che sa dare voce alle esigenze dei cittadini e che, in questi anni, ha dimostrato di interpretare perfettamente quel concetto a me tanto caro di politica del fare (Marconi nei quattro anni da Consigliere Provinciale ha indirizzato nei comuni dei Castelli Romani ben 70 miliardi di lire in opere pubbliche realizzate, ndr). Sostenere la sua candidatura diventa, quindi, per me un dovere civico e con convinzione  chiedo a tutti i cittadini di Grottaferrata di dare ognuno il proprio contributo: con Palozzi avremo una seria e concreta rappresentanza anche nella Regione Lazio”.
Fabrizio Marconi e Adriano Palozzi invitano a partecipare allincontro che si svolgerà domenica 17 febbraio, alle ore 17,00 al ristorante “La Nuova Pineta”, in via Tuscolana n. 321, a Grottaferrata.

Ieri la visita del Sindaco Adriano Palozzi. Con lui il Commissario della Asl Rm H Claudio Mucciaccio. Il direttore sanitario del nosocomio Michele Di Paolo ha illustrato il nuovissimo Punto Nascita composto da 18 posti letti di degenza ordinaria, due sale parto e una vasca per il parto in acqua. A breve la riapertura del reparto di Neonatologia. Il primo cittadino fiducioso anche sul parere del Consiglio di Stato in merito alla questione del pronto soccorso

È tornato perfettamente operativo il nuovissimo reparto di degenza ordinaria di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale "San Giuseppe" di Marino. Lunedì 4 febbraio il Sindaco della Città di Marino, Adriano Palozzi, si è recato in visita al terzo piano del Padiglione B del nosocomio dove ne ha potuto constatare l'effettivo stato di operatività e funzionalità. Oltre al primo cittadino marinese erano presenti l'Assessore alla Santà di Marino, Remo Pisani, insieme agli altri esponenti dell'Amministrazione comunale, il Commissario straordinario della Asl Rm H, Dott. Claudio Mucciaccio, il direttore sanitario del "San Giuseppe", Dott. Michele Di Paolo, il primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia, Dott. Maurizio Cammarota, e il nuovo direttore sanitario della Asl Rm H, Dott. Antonio Celiberti. Il personale medico e paramedico ha guidato i presenti nel reparto mentre è stato Di Paolo a spiegare le caratteristiche della struttura che presenta 18 posti letto operativi di degenza ordinaria, due sale parto e una vasca per il parto in acqua su richiesta delle partorienti. Il direttore si è inoltre soffermato sulla perfetta messa in sicurezza del reparto che rispetta tutte le linee guida internazionali sulla organizzazione e strutturazione di un Punto Nascita. Mantenuti inoltre i posti letto di day hospital di ostetricia e ginecologia al secondo piano e l'emergenza ostetrica. A breve, ultimati i collaudi, il Punto Nascita verrà completato con la riapertura del reparto di Neonatologia, adiacente al blocco parto, nel Padiglione A. Il Sindaco Palozzi si è espresso con estrema soddisfazione sulla nuova struttura, sulla quale sono stati fatti notevoli investimenti, che rappresenta un moderno punto di riferimento per l'intera collettività non solo di Marino ma di tutta la Provincia sud di Roma. Palozzi ha inteso poi sottolineare che l'ospedale di Marino non è in chiusura ma in crescita costante con l'apertura di nuovi reparti e la riqualificazione di quelli esistenti. Il primo cittadino ha voluto lanciare un messaggio chiaro che deve essere quello di favorire la sanità locale attraverso la razionalizzazione delle strutture ospedaliere esistenti e non sulla apertura di nuove. Il Sindaco considera inoltre ancora aperta la questione del pronto soccorso sulla quale pende il parere definitivo del Consiglio di Stato, che ci si augura possa andare nella direzione del decreto Polverini sulla sanità regionale. Un risultato importante che va ad aggiungersi al ripristino dei servizi territoriali del Consultorio di via Costa Batocchi, che era stato momentaneamente trasferito a Ciampino, a testimonianza di come l'Amministrazione comunale di Marino non abbia mai smesso di porsi a tutela della salute pubblica nonostante i tagli alla sanità imposti dal Governo centrale.         




View the embedded image gallery online at:
http://www.adrianopalozzi.it/?start=130#sigFreeId30e960162e

06-02-2013 Trecento addetti del settore hanno ascoltato i progetti del centrodestra per il futuro della sanità e della salute pubblica, nell'ambito di una serata organizzata dal primario di Ortopedia dell'ospedale Grassi di Ostia, il dottor Castelli. Presenti anche il ministro Gasparri, l'on. Storace e l'on. Aracri.
Giovedì, 07 Febbraio 2013 10:00

Elezioni Regionali 24 e 25 Febbraio

manifesto-base-70x100-adriano bassa
Pagina 14 di 37